Aggiustatutto.it

Il primo sito italiano sul faidate

Rimedi all'ostruzione del lavandino o bidè E-mail

Valutazione attuale: / 15
ScarsoOttimo 
Lavori - Idraulica
Scritto da Lorenzo Giuliani   

lavandinoLa difficoltà per sturare un lavandino o un bidè, è direttamente proporzionale alla distanza dell'ostruzione stessa e al tipo d'impianto di scarico. Il primo tentativo da fare come al solito, è quello con la ventosa sturalavandino.

Tentativo con ventosa sturalavandino.
Si comincia tappando il foro del troppopieno con uno straccio bagnato. Riempire d'acqua il lavandino fino a metà, poggiare la ventosa sulla piletta e spingere con forza ripetutamente. Fate attenzione che la pressione creata dalla ventosa non si disperda dalle uscite degli altri sanitari. Se così fosse significa che l'ostruzione si trova sul tubo d'uscita della scatola sifonata (se presente) o sullo scarico dorsale che raccorda anche gli altri sanitari. In questo caso si può tentare di rimuoverla tappando le uscite degli altri sanitari con degli stracci bagnati, ripetendo l'operazione con la ventosa

Tentativo con flessibile sturalavandino.
Smontare il tappo del sifoneispezionarlo, se necessario smontare il sifone per inserire il flessibile nel tubo interno al muro spingendolo fin quando non si blocca urtando sull'occlusione. Ruotare la manovella del flessibile per sgretolarla. Se l'impianto è realizzato con la scatola sifonata si hanno due punti d'entrata per il flessibile, uno dall'attacco a muro e l'altro dalla scatola sifonata. Per accedere dalla scatola sifonata si procede con lo smontare la borchia e il coperchio della scatola sifonata. Controllare se nel suo interno vi sono dei sedimenti che ostruiscono la fuoriuscita dell'acqua, in caso contrario, inserire sul tubo d'uscita della scatola sifonata o sul corrispondente tubo di scarico del sanitarioil flessibile sturalavandino, spingendolo fin quando non si blocca urtando sull'occlusione e ruotare la manovella del flessibile per distruggerla.

Note
Ove presente la scatola sifonata è possibile omettere il montaggio dei sifoni sotto la piletta. Quando la scatola sifonata non è presente ogni sanitario deve avere il suo sifone.

circuito tobo scarico lavandino bide

esempio di circuito di scarico di un lavandino o bidè


 

Commenti  

 
+1 #1 ammortizzato 2012-06-08 20:39
io svuoto una scatola di polvere di bicarbonato giu' per il lavandino, poi scaldo un litro di aceto e poi direttamente dalla pentola lo butto giu' in una volta e in quel momento il tutto comincia a fumare metto il tappo al lavandino e tengo duro
Citazione
 

Aggiungi commento

Il commento deve essere breve e strettamente inerente all'argomento trattato. Prima di postare il commento sfoglia quelli già presenti, potresti trovare la tua risposta.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Chiudi finestra X

evita il banner esegui
il login o registrati