Aggiustatutto.it

Il primo sito italiano sul faidate

Riparare un vetrocamera rotto (doppio vetro) E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Lavori - Varie
Scritto da Massimo Bernardini   

vetro camera rottoll vetro camera comunemente detto doppio vetro, ha la funzione di aumentare l'isolamento termico. Maggiore è la distanza tra i due vetri e migliore è il livello d'isolamento, che può ulteriormente aumentare inserendo nella camera dei gas inerti come l'argon

La rottura di uno dei due vetri può essere riparata "in casa" sostituendo un solo vetro. In questa fase di scoppiamento del vetro indossare guanti e occhiali di protezione.

riparazione vetro camera o doppio vetroUna volta sfilato il vetrocamera dalla propria sede lo appoggiamo su una superficie piana e morbida, ottenibile stendendo una coperta sul tavolo. Per evitare che frammenti di vetro entrino nella trama della coperta, copriamola con un nylon. Diamo inizio al distacco del vetro dalla cornice metallica o telaio che dir si voglia. Inserire un robusto taglierino subito sotto il vetro e con una pressione costante seguirne tutto il perimetro. Ripetere l'operazione fin quando il taglierino penetra nella camera staccando il vetro definitivamente. Rimuovere tutti i vetri ed aspirare l'interno della camera, costituita dalla faccia interna del vetro e dal contorno del telaio. Raschiare la base del telaio dove appoggerà il nuovo vetro.
taglio del silicone su vetrocameraCon il taglierino inclinato di 45° rispetto al piano del vetro ed avendo come punto di appoggio l'angolo esterno della cornice, asportare una fetta della vecchia colla siliconica su tutto il perimetro. Aspirare di nuovo la parte interna della camera e pulire perfettamente le facce interne dei vetri con apposito prodotto. Il nuovo vetro avrà dimensioni uguali a quelle del vetro rimasto integro e uguale spessore dell'originale. Con alcol pulire anche il contorno esterno della cornice. 



 

Commenti  

0 #4 Luzi 2016-09-13 15:53
Io ho condensa interna tra molti dei doppi vetri che ho in casa. Come posso intervenire ? mi si diceva di cambiare i sali all'interno della finestra. è possibile ? Non dovendo nel mio caso sostituire i vetri sarebbe possibile fare una piccola asola e non tagliare tutta la siggillatura, al solo fine di inserire i nuovi sali ? Dove sono in realtà i sali ? Grazie tante. Fabio
Citazione
0 #3 Flaffy 2015-12-16 17:07
Quanta maestria!
Citazione
0 #2 Aggiustatutto.it 2015-12-13 14:29
Citazione Andrea Fachiri:
Nonè esatto dire che maggiore è la distanza tra i due vetri maggiore è l'isolamento.Da studi fatti dalla Pilkigton Glass U.K. la distanza ottimale è 12,5 mm. Al disotto il calore si trasmette per radiazione e al disopra per convezione.Nel caso di gas inerte, occorre un procedimento particolare di saldatura dei vetri al telaio che la Saint Gobin aveva a suo tempo brevettato per ottenere un' assoluta sigillatura,non raggiungibile con il silicone o con il hot melt.

ciao Andrea, è fuori dubbio che vengano poi scelte delle distanze standard dalle case costruttrici, ma è indiscutibile che il fattore d'isolamento è direttamente proporzionale alla distanza dei due vetri, anche se non in modo lineare.
Citazione
0 #1 andreito 2015-12-13 10:51
Nonè esatto dire che maggiore è la distanza tra i due vetri maggiore è l'isolamento.Da studi fatti dalla Pilkigton Glass U.K. la distanza ottimale è 12,5 mm. Al disotto il calore si trasmette per radiazione e al disopra per convezione.Nel caso di gas inerte, occorre un procedimento particolare di saldatura dei vetri al telaio che la Saint Gobin aveva a suo tempo brevettato per ottenere un' assoluta sigillatura,non raggiungibile con il silicone o con il hot melt.
Citazione

Chiudi finestra X

evita il banner esegui
il login o registrati