Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Con un pennello applicate alcune passate sulla zona in riparazione, poggiate poi il foglio di vetroresina e bagnatelo fino a quando trasparirà la superficie sottostante.

Se necessario ripetete questa operazione due o tre volte, secondo lo sforzo meccanico che il pezzo dovrà sostenere. Ognuna di queste eventuali applicazioni, dovrà occupare una superficie più ampia della precedente per dare maggiore consistenza alla riparazione.

riparazione vetroresina

Una prima applicazione di vetroresina è già stata carteggiata.

stendere foglio vetroresina

Una successiva applicazione che come detto, copre una superfice più ampia della precedente, visibile in trasparenza.

Ad essiccazione avvenuta scartavetrate (con carta grana 60) correggendo le imperfezioni più grossolane e applicate una o due mani di resina in  pasta.

Livellate nuovamente con carta vetrata 60-80 e applicate lo stucco metallico. 

Procedete per gradi con la levigatura dello stucco.

Mascheratura (se necessaria)

Applicazione del fondo.

Levigatura del fondo.

Verniciatura.

Alcuni importanti consigli.

Non applicate vetroresina sopra superfici non carteggiate.

Le applicazioni verticali, come nel nostro caso, portano inevitabilmente ad un gocciolamento del prodotto liquido. Quando questo avviene, pulite le gocce con un panno di stoffa imbevuto con il diluente.

Inzuppate bene il panno di vetroresina. La presenza di aria all'interno della trama renderà la struttura meno resistente.

Pin It