Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: taglierina 380V: come farla funzionare a 220V

taglierina 380V: come farla funzionare a 220V 31/05/2016 08:25 #29428

  • Elyas
  • Avatar di Elyas Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 16
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Ciao a tutti, ho una vecchia taglierina a disco per metalli,da officina
meccanica, marca IBP Pedrazzoli, a 2 velocità, che funziona a 380V.
Se possibile vorrei provare a farla funzionare a 220V, eventualmente
anche alla sola velocità più bassa.
Monta un motore elettrico Siemens da 1,4 kW di potenza, consumo
2.9/3.6A, 1420/2820 giri/min.,50 Hz.
Dall'interno della macchina proviene un cavo con 6 fili:
2 di colore giallo-verde;
2 di colore nero;
1 di colore blu;
1 di colore marrone.

Esternamente al motore c'è una placchetta con 6 vitine alle quali vanno
collegati i suddetti fili.Ogni vitina è contrassegnata da una diversa
lettera dell'alfabeto e la disposizione è la seguente:

(Z) (X) (Y)
(U) (V) (W)

Eventualmente ho in casa un condensatore con queste caratteristiche:
66,6 uF
3,33 kvar
AC 400V
50 Hz
3/15 kv

Per cortesia, mi sapreste indicare come collegare i fili e il
condensatore per farla funzionare a 220V? Eventualmente conoscete
qualche altra soluzione? Come soluzione ultima pensavo di acquistare un
piccolo generatore con doppia uscita a 220 e 380V.
Grazie a tutti

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da Elyas.

Re: taglierina 380V: come farla funzionare a 220V 31/05/2016 09:52 #29430

  • Gibor
  • Avatar di Gibor
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2744
  • Karma: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 219
Se in targa non è possibile passare da stella a triangolo (ovvero 220 trifase) facile sia un collegamento Dahlander, in quel caso son davvero rogne per fare quello che vuoi tu. L'alimentazione deve essere per forza a 380V.
Le alternative sono gruppo: elettrogeno trifase,
oppure trasformatore monofase 220/380 della potenza minimo del motore, seguito da inverter a 400V trifase.
O come ultima spiaggia dopo il trasformatore che eleva a 380 un condensatore per lo sfasamento della terza fase (ma è difficile trovare condensatori a 600Vl, in più così il motore lavorerebbe molto male).

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Re: taglierina 380V: come farla funzionare a 220V 31/05/2016 09:59 #29431

  • Elyas
  • Avatar di Elyas Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 16
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Grazie della risposta.
Sulla targhetta del motore,proprio accanto a "380V" ci sono questi 3 simboli: ΔYY

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Re: taglierina 380V: come farla funzionare a 220V 31/05/2016 10:47 #29432

  • Gibor
  • Avatar di Gibor
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2744
  • Karma: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 219

”Elyas ha scritto: Sulla targhetta del motore,proprio accanto a "380V" ci sono questi 3 simboli: ΔYY

È proprio un Dahlander.... e la tensione a cui lavora è solo quella indicata in targa (vedi immagine allegata).

Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 1.352 secondi
Powered by Forum Kunena