Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Come testare questo porter sul banco?

Come testare questo porter sul banco? 13/02/2019 08:18 #39948

  • Gibor
  • Avatar di Gibor
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2375
  • Karma: 31
  • Ringraziamenti ricevuti 130

giovanni ha scritto: il puntale nero del tester sul terminale centrale risulta condurre con gli altri due terminali. Quindi la base è al centro, come era in effetti su questa immagine

Non c'è voluto poi molto a scoprirlo.

giovanni ha scritto: Però, perché con l'analogico lo strumento segna 11-12 ohm sia sul transistor che su diodo e invece con il digitale segna 557 sul diodo e 670 sul transistor? Cosa sono questi 557 e 670? Perché questa differenza con l'analogico? L'analogico l'avevo impostato sulla scala X1, forse che il digitale usa una scala diversa per il provadiodi?

ohmmetro misura una resistenza, il provadiodi una tensione: quindi 557 sono mV che corrispondono alla tensione di conduzione della giunzione.
Ma per testarli basta semplicemente avere il riscontro in ohm che conduca solo in un verso. Ed il valore è poco importante (circa a centro scala 20-200ohm).

giovanni ha scritto: Chiuso il discorso delle misurazioni, devo riferire, purtroppo, alcuni errori commessi nelle connessioni dalla cornetta alla morsettiera dei porter in riparazione...
Piuttosto ora al domanda è un altra: visto che adesso i porter sono morti del tutto, è possibile che i collegamenti sbagliati abbiano guastato i tre transistor?


Direi solo se hai invertito la polarità dell'alimentazione. Ma per sicurezza provali da montati, come hai fatto sopra con l'analogico, perché come si dice, le vie del Signore sono infinite.... ;)

Perdona la curiosità, ma ne hai davvero così tanti da riparare?
Forse potrebbe valere la pena organizzarsi per bene con un banco prova attrezzato su misura. (alimentatore originale e un posto interno)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da Gibor.

Come testare questo porter sul banco? 13/02/2019 09:29 #39949

  • giovanni
  • Avatar di giovanni Autore della discussione
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2122
  • Karma: 15
  • Ringraziamenti ricevuti 76
Ok, allora da qui in avanti lascio perdere il prova diodi e uso solo l'analogico in ohm. Quindi invertendo le polarità può essere che i TR si siano guastati di nuovo. Poi hai scritto di misurarli da montati... ma volevi scrivere da smontati, giusto?
Si, questi porter sono tutti quelli dei cari cancelli condominiali che a rotazione li riparo e poi li rimetto quando gli altri si guastano... e quando ci sono i temporali è una vera ecatombe. E, visto che sono 4 e da nuovi costano 80€, chiamare l'elettricista e spendere tutti gli anni 300-400€ e quelli guasti buttarli via, non mi sembrava una cosa da furbi. Il problema è che, purtroppo, questo giochino non è che può ripetersi all'infinito; difatti, ad un certo punto subentra anche il cedimento meccanico delle piste del circuito stampato, e anche la riparazione ponticellando le rotture non può andare avanti all'infinito.
Se ti faccio una foto di come sono ridotte le piste degli apparecchi, riparati 5-6 volte ma ancora funzionanti, ti metti le mani nei capelli.
Riguardo a crearsi un bel banco di prova fatto con tutti i crismi, come giustamente hai detto tu, mi garberebbe... ma visto che è un lavoro che faccio a gratis per il condominio, solo avendo i rimborsi delle spese per il materiale, tu capisci che fino ad un certo punto ci posso anche arrivare, ma più di lì non posso andare.
Poi, come avevo già scritto in precedenza, domani mi dovrebbero arrivare due porter compatibili della Farfisa... e uno di quelli sarà il vero banco di prova: se non dovesse funzionare neanche uno nuovo allora il problema è davvero un altra volta nei collegamenti... oppure, che a forza di smontare e rimontare la cornetta anche li è partito qualcosa; magari è proprio un contatto dentro il collegamento presa-spina fra cornetta e il cavetto. Fra l'altro, per attaccare il cavetto alla spina Ethernet, o come si chiama, ci sono diventato matto. Difatti in negozio mi avevano prestato anche la pinza crimpatrice specifica per fare quel fissaggio, ma era difettosa e non schiacciava bene, le lame dei contati dentro la guaina dei cavi. Quindi può anche essere che i contatti siano stati precari fin dall'inizio e poi, magari, qualcuno si è proprio staccato.
Per questo ho deciso di buttare il cavetto fatto in casa adibito alle prove e usare il suo cavetto con la spina originale.

Capisco che, ormai, questo sia diventato un tormentone che alla lunga può stancare... ma abbi ancora un po di pazienza e vedrai che, come ne abbiamo passate tante, passeremo anche questa. :)

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da giovanni.

Come testare questo porter sul banco? 13/02/2019 14:21 #39951

  • Gibor
  • Avatar di Gibor
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2375
  • Karma: 31
  • Ringraziamenti ricevuti 130
Misurare le giunzioni dei transistor con un comune ohmmetro analogico, in passato era la cosa più semplice del mondo. Basta ragionarci un attimo e quasi al 100% si andava a colpo sicuro.
Tu sai che le giunzioni conducono solo in un verso, e che il valore medio che si riscontra è circa metà scala (se è rotto, o è in corto, o non conduce mai). Se da montato c'è in parallelo delle resistenze, scambiando i puntali troverai in polarizzazione diretta un valore molto più basso dell'inversa. Se è in corto o interrotto sarà sempre la stessa.
In caso di resistenze in parallelo di valore molto basso, allora sì che per avere davvero delle certezze bisogna smontarlo. Ma sono occasioni rare. O perlomeno di solito nei circuiti accade solo su qualche transistor (sempre meglio che smontarli davvero tutti). ;)

Poi, visto che il tormentone è iniziato, voglio suggerirti che i componenti per un banco di prova sono comuni a tanti apparecchi, o magari recuperabili nei mercatini o in soffitta fra le cianfrusaglie.
Un alimentatore ad 8V, un altoparlantino ad 8ohm, un microfono a carbone o a condensatore (su cui metterai la resistenza in parallelo) li trovi anche vecchi in telefoni, radioregistratori, ed interfoni a filo...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da Gibor.

Come testare questo porter sul banco? 13/02/2019 21:20 #39953

  • giovanni
  • Avatar di giovanni Autore della discussione
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2122
  • Karma: 15
  • Ringraziamenti ricevuti 76
Aggiornamento:
oggi sono arrivati i due porter Farfisa e ho usato il cavetto originale della cornetta. Poi, prima di attaccare i fili, ho controllato per sicurezza se i colori del cavo corrispondevano ai colori dentro la cornetta e, sorpresa, non ce n'era uno che andasse bene. Quindi con calma mi sono segnato a cosa corrispondevano i fili della cornetta a quelli sul cavo e ho attaccato tutti i fili come da schema. Ecco la sorpresa che non mi aspettavo davvero: anche il porter Farfisa funziona solo in trasmissione e non in ricezione. A questo punto la conclusione logica può essere solo quella che il microfono della cornetta non funziona.
E ora?:(

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da giovanni.

Come testare questo porter sul banco? 14/02/2019 07:59 #39956

  • Gibor
  • Avatar di Gibor
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2375
  • Karma: 31
  • Ringraziamenti ricevuti 130

giovanni ha scritto: A questo punto la conclusione logica può essere solo quella che il microfono della cornetta non funziona.
E ora?:(


Ora vai nel tuo appartamento e apri la cornetta del posto interno, poi paragoni i due microfoni.
Da qualche parte la differenza c'è per forza.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.555 secondi
Powered by Forum Kunena