Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Frigoriferi e consumi stagionali

Frigoriferi e consumi stagionali 04/07/2017 13:27 #33933

  • Gibor
  • Avatar di Gibor Autore della discussione
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2744
  • Karma: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 220
Salve, spesso leggo che i frigoriferi e congelatori in genere, d'estate sono sottoposti a maggior lavoro. E fin qui la logica sarebbe giusta. Temperature ambiente maggiori, maggior lavoro per il gruppo frigorifero per mantenere bassa la temperatura interna (all'inverso dell'inverno e dei riscaldamenti che avviene l'opposto). Ebbene io non so come mai accada, ma vi posso assicurare che la mia cella frigorifera (combinato bimotore Ocean da 380Lt di oramai una 20a di anni) da sempre non si comporta così. I consumi maggiori sono nelle mezze stagioni, mentre sono abbastanza bassi con 30 passa gradi. E nella norma anche d'inverno con consumi molto ridotti.
Ho termometri nei vani congelatore e frigo, ed entrambi mantengono temperature costanti tutto l'anno. L'uso è abbastanza costante e regolare che non mi fa giustificare le differenze nei periodi.
L'unica cosa che non rispetto mai delle prescrizioni consigliate, sono gli sbrinamenti. Uno all'anno fatto in pochi minuti e sempre d'inverno.
Se lo faccio nelle altre stagioni, o più spesso, il frigo impazzisce ed è in funzione in maniera pressoché perenne per parecchi mesi. Per dirla in altre parole un po' di ghiaccio in congelatore nel mio caso gli fa solo del bene.

Questa cosa per me non trova spiegazioni logiche, nessuno di voi ha mai notato comportamenti simili?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Re: Frigoriferi e consumi stagionali 04/07/2017 15:06 #33935

  • qualcuno
  • Avatar di qualcuno
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2804
  • Karma: 22
  • Ringraziamenti ricevuti 45
io personalmente pur avendo una tipologia simile alla Tua Bicompressore ma trentennale...purtroppo all'avvento dei primi caldi per evitare che (sopratutto il congelatore ) sia perennemente in funzione devo abbassare la soglia di intervento dai normali -21 ad un modesto -18 altrimenti non c'e' verso di farlo spegnere...non ho mai avuto necessita di sbrinarlo in quanto ventilato.
Ragionandoci la presenza del ghiaccio in realtà dovrebbe contribuire a mantenere più a lungo il freddo ,con conseguente minor intervento del compressore e consumi ovviamente piu bassi...la formazione di ghiaccio dei periodi caldi è normale l'immissione di aria calda all'apertura dei vani facilita la formazione di condensa che poi ghiaccia ,contribuendo a mantenere il freddo piu a lungo (ovviamente ghiaccio si..ma entro certi limiti),nelle mezze stagioni ciò non accade ed il frigo probabilmente lavora quel tanto in piu da farti lievitare i consumi...ragionamento molto maccheronico ma ci può stare...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Re: Frigoriferi e consumi stagionali 04/07/2017 16:56 #33937

  • Aggiustatutto.it
  • Avatar di Aggiustatutto.it
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 1335
  • Karma: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 96
ciao Gibor, ciao Qualcuno, per poter affermare questo è necessario il dato tecnico del consumo oltre che il dato di temperatura costante o oscillante entro un certo cono. Bisognerebbe collegare un wattmetro per un periodo di tempo sufficientemente lungo, in estate, in inverno e nelle mezze stagioni. Nutro forti dubbi che il risultato sul minor consumo possa essere nel periodo estivo.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Re: Frigoriferi e consumi stagionali 04/07/2017 19:18 #33938

  • Gibor
  • Avatar di Gibor Autore della discussione
  • Offline
  • Platinum Boarder
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2744
  • Karma: 35
  • Ringraziamenti ricevuti 220
Ciao ad entrambi, e grazie per gli interventi. Voglio precisare che non ho detto che il consumo minimo sia d'estate. Ho detto che non è il punto massimo che registro nell'anno. Se andate a rileggere bene vedrete che affermo che il maggior consumo ce l'ho nelle mezze stagioni. So che sembra impossibile, e anch'io me lo sono chiesto. L'unica supposizione che ho fatto (ma che le mie conoscenze non arrivano a capire tanto) è una differenza di rendimento del gas in funzione delle temperature ambiente. So che esistono delle curve per i condizionatori, ma nei frigoriferi non ne ho mai sentito parlare. Il gas in questione stampato sui compressori è l'R12, (originale dal costruttore) ma mi ricordo che c'era un adesivo che diceva qualcosa al riguardo, chissà ora dove sarà finito.
I consumi in passato sono stati misurati, ed oscillavano da circa 1kwh/24h d'inverno fino a punte di 2,4kwh/24h nei periodi di maggior attività (che come dicevo stranamente non corrispondono a questi periodi).
Ora per capire come vanno mi basta quantificare i periodi di pausa lavoro dei motori, e non mi sbaglio più di tanto valutando le differenze che raggiungono quando siamo alle punte massime (10min di lavoro per 5min di pausa) e così la pace in casa non c'è mai. Mentre ai punti minimi siamo 5min di lavoro per 25min di pausa, ed allora raramente passando di lì si ode il frigo all'opera...

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.312 secondi
Powered by Forum Kunena