Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

accoppiamento vetrocamera
Ora utilizziamo come base due sedie, in modo da poter girare attorno al vetro camera ed eseguire le fasi di lavorazione con maggiore comodità. Sovrapponiamo il nuovo vetro al telaio centrandolo bene, esponendo verso l'interno il lato pulito.



chiusura con silicone di un vetrocameraApplichiamo il silicone riempiendo bene lo spazio formato dal contorno vetro e la smussatura. Rapidamente con un cartoncino, usato a mò di spatola, comprimere il silicone e nel contempo asportare quello in eccesso. Attendere i tempi di essiccazione del silicone prima di rimontare il vetro camera.


siliconare un vetro camera fase finale
NOTE
: se la siliconatura è ben eseguita non vi è nessun pericolo che il vetro possa formare condensa internamente, fatto salvo che i sali contenuti all'interno della cornice metallica siano ancora efficienti.



Video riassuntivo

Pin It

Commenti  

-2 #5 Aggiustatutto.it 2017-02-12 18:05
Citazione Luzi:
Io ho condensa interna tra molti dei doppi vetri che ho in casa. Come posso intervenire ? mi si diceva di cambiare i sali all'interno della finestra. è possibile ? Non dovendo nel mio caso sostituire i vetri sarebbe possibile fare una piccola asola e non tagliare tutta la siggillatura, al solo fine di inserire i nuovi sali ? Dove sono in realtà i sali ? Grazie tante. Fabio

ciao e scusa per il ritardo nella risposta. I sali sono all'interno della cornice. Devi comunque aprire i vetri per pulirli internamente. Il fatto che faccia condensa significa che la sigillatura non tiene più e devi scollarli entranbi.
Citazione
-3 #4 Luzi 2016-09-13 15:53
Io ho condensa interna tra molti dei doppi vetri che ho in casa. Come posso intervenire ? mi si diceva di cambiare i sali all'interno della finestra. è possibile ? Non dovendo nel mio caso sostituire i vetri sarebbe possibile fare una piccola asola e non tagliare tutta la siggillatura, al solo fine di inserire i nuovi sali ? Dove sono in realtà i sali ? Grazie tante. Fabio
Citazione
+3 #3 Flaffy 2015-12-16 16:07
Quanta maestria!
Citazione
-5 #2 Aggiustatutto.it 2015-12-13 13:29
Citazione Andrea Fachiri:
Nonè esatto dire che maggiore è la distanza tra i due vetri maggiore è l'isolamento.Da studi fatti dalla Pilkigton Glass U.K. la distanza ottimale è 12,5 mm. Al disotto il calore si trasmette per radiazione e al disopra per convezione.Nel caso di gas inerte, occorre un procedimento particolare di saldatura dei vetri al telaio che la Saint Gobin aveva a suo tempo brevettato per ottenere un' assoluta sigillatura,non raggiungibile con il silicone o con il hot melt.

ciao Andrea, è fuori dubbio che vengano poi scelte delle distanze standard dalle case costruttrici, ma è indiscutibile che il fattore d'isolamento è direttamente proporzionale alla distanza dei due vetri, anche se non in modo lineare.
Citazione
+4 #1 andreito 2015-12-13 09:51
Nonè esatto dire che maggiore è la distanza tra i due vetri maggiore è l'isolamento.Da studi fatti dalla Pilkigton Glass U.K. la distanza ottimale è 12,5 mm. Al disotto il calore si trasmette per radiazione e al disopra per convezione.Nel caso di gas inerte, occorre un procedimento particolare di saldatura dei vetri al telaio che la Saint Gobin aveva a suo tempo brevettato per ottenere un' assoluta sigillatura,non raggiungibile con il silicone o con il hot melt.
Citazione