loading

Lavorazione dei pezzi con l'ausilio di elettroutensili

Per poter tagliare correttamente un ferro piatto è necessario avere l'attrezzatura adeguata, vediamo quali strumenti ci serviranno e come utilizzarli.
Per poter tagliare correttamente un ferro piatto è necessario avere l'attrezzatura adeguata, vediamo quali strumenti ci serviranno e come utilizzarli.

Possedere una piccola troncatrice a nastro oppure a disco ed una smerigliatrice angolare, facilita e accelera notevolmente questa fase di lavorazione. La troncatrice elimina tutta la fase della tracciatura e del taglio della lavorazione manuale.

Basta determinare la lunghezza dei pezzi da tagliare e per mezzo dell’asse girevole graduato della troncatrice a nastro, impostare l’angolo del taglio da 0° a 45°.

La molatura della lavorazione A e B, va eseguita con la smerigliatrice angolare, indossando le adeguate protezioni, occhiali, cuffie e guanti.

Lavorazione A)
Per ferri piatti o tubolari con spessore uguale o inferiore a 3mm.
Si molano leggermente gli angoli della facciata tagliata, in tutta la sua circonferenza, eliminando quel sottile bordo tagliente.

Lavorazione B)
Per ferri piatti o tubolari con spessore superiore a 3mm.
Si molano più profondamente gli angoli della facciata tagliata, relizzando rispetto a questa, un profilo con un’inclinazione di 35° circa. Questa lavorazione permetterà alla saldatura di penetrare più profondamente, conferendo alla giunzione un’ottima resistenza meccanica, creando all’esterno uno spessore minore ed esteticamente più bello.

smussatura sbavatura angoli vivi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2010-07-09 18:47:59
Link copiato negli appunti