loading

Come arredare un giardino: idee e consigli pratici

Il giardino è un ambiente non sempre sfruttato nel modo giusto ma che potrebbe riservare molte sorprese. Vediamo come arredare un giardino con qualche idea e alcuni consigli pratici.
Il giardino è un ambiente non sempre sfruttato nel modo giusto ma che potrebbe riservare molte sorprese. Vediamo come arredare un giardino con qualche idea e alcuni consigli pratici.

Luogo spesso sottovalutato e adibito ad accogliere fiori e piante, il giardino in realtà è un’area che andrebbe maggiormente valorizzata. Una location in grado di garantire un po’ di spazio domestico in più, specialmente se arredato con equilibrio, tramutandosi nel luogo giusto dove staccare la spina chiudendo la frenesia letteralmente fuori dalla porta. Arredare un giardino e curarlo con attenzione è la via più logica per guadagnare la possibilità di sfruttare uno spazio personale e riservato, dove accogliere in pieno relax amici e parenti. Non necessariamente spendendo cifre esorbitanti, ma personalizzandolo in modo creativo con scelte semplici ma accattivanti, anche di recupero. Scopriamo insieme come fare.

Tipi di giardino e consigli

Tipi di giardino e consigli

Poter sfruttare la presenza di un giardino casalingo è un vantaggio davvero molto utile per il benessere personale, perché consente di poter godere di uno spazio verde unico dove potersi rilassare. Come abbiamo visto l’ampiezza non è fondamentale perché anche solo un piccolo fazzoletto di terreno con alberi e fiori riesce a ripulire occhi e mente dalla frenesia di una vita fin troppo dinamica. Se questo piccolo scrigno prezioso è rimasto a lungo vittima della trascuratezza è giunto il momento di metterci mano, iniziando dalla valutazione dello spazio stesso e dalla tipologia di stile e arredo che si vuole conferire.

Che si sia amanti dell’invaso e della semina, appassionati di cesoie e gemme o, al contrario, del tutto estranei al lessico del giardinaggio non ha molta importanza, perché ci si può sempre affidare al supporto di qualche esperto di settore. Oppure assecondare la propria indole personale, seguendo la stagionalità per la semina e la cura del giardino stesso. Senza però dimenticare che esistono diverse tipologie di giardino, vere e proprie progettazioni che è bene conoscere e considerare prima di riorganizzare l’intera area green. Stili e mood nei quali intercettare quello più affine al proprio carattere così da poter vivere completamente lo spazio verde come estensione della casa, ma anche del proprio essere.

Giardino all’italiana

Forse tra i più noti è famoso anche come giardino formale che ha subito l’evoluzione stilistica dalla funzionalità tipica del Medioevo all’eleganza del Rinascimento. Lo stile del giardino all’italiana rimanda a forme pulite, eleganti ma principalmente a una composizione geometrica che conferma la presenza di una progettazione simmetrica precisa. Non è una creazione che segue l’impulso del momento ma una creatività metodica dove verde e spazio convivono in perfetto equilibrio, tra giochi geometrici, forme e architetture elaborate. Non è un luogo altezzoso ma di accoglienza in grado di mostrare eleganza ma anche la riservatezza di angoli privati.

Giardino alla francese

Anche in questo caso la simmetria è molto presente sia nella costruzione dei luoghi di passaggio che nella disposizione degli elementi decorativi, attraverso la forma delle stesse siepi spesso declinate in veri e propri labirinti. Il giardino alla francese è uno spazio che ostenta una forte eleganza attraverso una teatralità di forme e decorazioni, tra siepi, statue, fontane utili a disciplinare la natura rendendola sontuosa. L’esempio più famoso è il giardino di Versailles simbolo del potere dei regnanti e della loro ricchezza.

Giardino mediterraneo

In questa tipologia di giardino è presente l’impronta stilistica dell’area mediterranea, dove piante, stradine, rocce, fiori ed elementi aromatici convivono in un’atmosfera rilassata di crescita spontanea. Nonostante la libertà di fondo anche questo giardino nasconde una precisa progettazione che ricalca il tipico aspetto della macchia mediterranea, in modo da ottenere un equilibrio di forme e colori. Un necessità importante per poter piantare la giusta combinazione di elementi green in grado di convivere e resistere nel tempo, per creare uno spazio equilibrato anche dal punto olfattivo.

Giardino giapponese

Un giardino rilassante dove contemplazione e meditazione di fondono per il benessere degli occhi e della mente. Anche in questo caso la progettazione è fondamentale così da poter inserire elementi di arredo e decorativi, in grado di non intralciare la bellezza della natura circostante. Rocce, pontili, elementi in legno, mini gazebo dove dedicare tempo alla preghiera, tutto in armonia con la presenza della vegetazione stessa, dell’acqua e della fauna.

Giardino all’inglese

In questo caso il giardino all’inglese cerca di replicare quasi fedelmente la spontaneità della natura tanto da perdere la sensazione di confine e spazio limitato, in favore di un ambiente ad ampio respiro dove immergersi per nascondersi e rilassarsi. Ma nulla è lasciato al caso perché piante e fiori vengono collocati sempre seguendo la stagionalità, così da creare l’effetto spontaneo tipico della natura stessa. Nulla di artefatto e geometrico ma forme e presenze che si avvicendano in modo naturale.

La scelta dello stile di un giardino

La scelta dello stile giardino

Per godere dello spazio esterno completamente non basta occuparsi solo di come arredare un giardino o del prato e dei fiori, seguendone la stagionalità ma anche tosando e potandoli così da garantire ordine e pulizia. Spesso l’area green segue uno stile proprio che non sempre si armonizza con l’ambiente domestico, eppure i due spazi dovrebbero seguire percorsi paralleli con stili bilanciati in grado di fondersi. Tutto nasce dal concetto di giardino come area esterna e non come prolungamento della propria dimora, il primo di tanti errori in grado di favorire un insieme discordante e poco armonico. Dedicare tempo ed energia allo spazio outdoor potrebbe non solo giovare all’umore, rilassando la mente e allentando le tensioni. Ma principalmente favorire la realizzazione di un’abitazione completa e curata, in ogni sua area e stanza, outdoor compreso. Per questo estendere l’impronta stilistica anche al giardino potrebbe consentire una buona personalizzazione, imprimendo un preciso carattere.

Magari scegliendo uno stile preciso per la casa ad esempio un mood industrial per poi giocare con l’effetto materico di arredi, colori e materiali fino a ricreare lo stesso stile anche in giardino, utilizzando sedie e tavoli lineari in ferro o lamiera con elementi di recupero in legno. Un discorso che si può ovviamente estendere a ogni tipologia di stile scegliendo quello più affine al proprio carattere, ma sempre seguendo l’impronta che è stata conferita alla casa stessa.

Facendo sempre attenzione al tipo di materiale utilizzati per arredare un giardino che dovranno risultare resistenti, in grado di sopportare gli sbalzi di temperatura e le intemperie. Ovviamente il tutto declinato in base allo spazio a disposizione evitando di eccedere con oggetti e mobili in presenza di una metratura contenuta, per non ottenere un’area soffocante e poco accogliente. Anche i colori sono importanti, le vivacità cromatiche è meglio affidarle alle piante e ai fiori che potranno stupire con i loro cromatismi eleganti, vividi e naturali. Concludendo con una pavimentazione minimal ma in grado di completare la zona verde solo nelle aree di passaggio, senza invaderla. Per questo è bene scegliere elementi che possano ricordare la pietra, i ciottoli o anche la ghiaietta per un natural total look.

Illuminazione di un giardino

Illuminazione giardino

Luci e accessori per sfruttare il giardino anche di sera, specialmente durante l’estate cercando di scegliere articoli resistenti e di qualità. L’illuminazione riveste un ruolo importante per lo spazio outdoor, non solo permette di viverlo dopo l’ora del tramonto ma anche di raggiungere tutti gli spazi dello stesso in totale sicurezza. Faretti, lampioncini, illuminazione da terra, luci sospese ma anche applique, plafoniere, luci a LED, a ricarica solare fino alle candele e alle torce da monitorare ma per creare un’atmosfera più intima. Articoli di vario formato, tipologia, ma anche dimensione e stile differente così da poter scegliere l’illuminazione più adatta per il mood conferito all’area green di pertinenza. In linea magari con una filosofia più rispettosa nei confronti dell’ambiente, così da preferire articoli a maggiore risparmio energetico e con minori emissioni di CO2. L’illuminazione dell’outdoor negli anni ha aumentato la sua importanza e il suo ruolo migliorando sia per quanto riguarda la funzionalità, la qualità che l’estetica. Il design e la ricerca tecnologia hanno permesso la realizzazione di articoli sempre più precisi e sicuri, ma anche esteticamente più accattivanti. La scelta è personale, come già anticipato, ma tutto dipende dallo spazio presente, dal formato del giardino e dagli arredi scelti, cercando di realizzare un percorso equilibrato di punti luce in grado di presenziare senza soffocare. Luci fredde, luci calde, fuochi, arredi luminosi come sedie e pouf ma anche le classiche file di lampadine e festoni luminosi per ricreare quell’atmosfera romantica tipica delle serata d’estate.

Decorare e arredare un giardino

Decorazioni giardino

L’aspetto decorativo del giardino è una questione personale, che segue il gusto e le singole preferenze. Come anticipato l’ideale potrebbe essere quello di estendere il mood imposto alla casa anche all’area green così da creare una continuità stilistica, sia come arredi che come elementi decorativi. In alternativa il giardino potrebbe ospitare la trasposizione delle passioni personali, magari realizzando uno spazio con piccole mangiatoie, trespoli e nidi per uccellini. O anche accogliere elementi realizzati con carta e stoffa come ad esempio lanterne, bandierine segnavento, fiocchi, fino a veri e propri manicotti in lana in grado di proteggere i rami degli alberi. Senza dimenticare la passione per i classici come i nanetti, Biancaneve, animali in ceramica o terracotta o anche immagini sacre con tanto di nicchia costruita con sassi e pietre. Come sempre è bene non eccedere con le presenza ma collocando pochi oggetti sistemandoli in zone precise del giardino, separandoli o al contrario raggruppandoli così da ottenere aree decorative circoscritte, per non riempire un ambiente magari dallo spazio contenuto.

Il giardino d’estate e d’inverno

Il giardino d'estate e d'inverno

Abbiamo scoperto l’importanza del giardino come luogo di relax, di contemplazione dove poter leggere con calma un libro, dove spostarsi per lavorare in smart working ricaricando il corpo di vitamina D. Ma anche l’area green di casa segue il cambio delle stagioni e di clima subendo modifiche utili in fatto di arredi, presenze e protezioni. Se durante l’estate è un luogo facilmente fruibile e godibile, durante l’inverno si possono effettuare una serie di modifiche necessarie per ottenere uno spazio coperto e facilmente accessibile.

Giardino d’estate

Simbolo di libertà e benessere il giardino estivo è un luogo facilmente frequentabile durante la bella stagione, gradevole sia per l’atmosfera che per la presenza di piante e fiori tipici del periodo. Il luogo ideale dove rifugiarsi dopo una giornata lavorativa davvero intensa, per questo è importante arredarlo nel modo giusto così da usufruire serenamente dello spazio. Un luogo che risulti accogliente ma anche protetto oltre che comodo; via libera a sedie, poltroncine, tavoli ma anche sdraio di qualità che risultino resistenti all’azione del sole e anche della stessa pioggia. Meglio se con la presenza di un’area gazebo o coperta con un ombrellone da esterni ma che risulti stabile e facilmente smontabile. E se lo spazio lo permette si può collocare anche una piscina esterna o anche interrata da raggiungere facilmente grazie all’ausilio di una pavimentazione specifica per outdoor, che riesca a fondersi perfettamente con il verde senza deturparlo. Luci, area barbeque, casetta per gli attrezzi, un mini orticello, tutto deve poter convivere in perfetto equilibrio senza soffocare lo spazio.

Giardino d’inverno

Un’opzione molto valida per chi ha la possibilità di usufruire di maggiore spazio dove poter collocare e costruire una struttura a norma, che risulti riparata e ben isolata dal punto di vista termico. In commercio sono presenti delle vere e proprie serre in metallo o legno e vetro che risultano sia biocompatibile che ecosostenibili, grazie alla loro capacità di inserirsi in perfetto equilibrio nell’ambiente circostante. Il giardino d’inverno ha il vantaggio di ampliare gli spazi della stessa casa permettendo di usufruire di una zona in più temporanea o fissa, trasformandosi sia in area pranzo che in zona lavoro-studio. In alcuni casi la costruzione può ricavarsi uno spazio all’interno del giardino stesso, oppure ampliare fisicamente la metratura della casa preservando così anche il calore della stessa e favorendo un ulteriore risparmio energetico. Garantendo al contempo anche una maggiore ariosità e luminosità alla dimora, agevolando la presenza di un luogo a diretto contatto con la natura e maggiormente rilassante. Per una struttura di qualità è indispensabile affidarsi agli esperti di settore, così da scegliere materiali e prodotti certificati.

Consigli sui migliori prodotti per arredare un giardino

Consigli sui migliori prodotti per arredare un giardino

Ecco un po’ di idee e soluzioni per personalizzare e arredare un giardino, a partire dalla presenza di un set mobili lounge per il relax di tutti

Il classico modo per arredare un giardino è inserire un salottino quattro Posti da giardino scontato a  realizzato in polipropilene composto da due poltrone con schienale alto ed ergonomico, un divano a due posti, quattro cuscini e un tavolino da caffè.

salottino giardino

In alternativa un set tavolo e 2 sedie in metallo a colorato in perfetto stile Bistrot per ricreare l’effetto aperitivo estivo.

tavolino-sedie giardino

Nell’arredare un giardino non si può escludere un evergreen ovvero il dondolo da disporre in giardino o nel portico, un oggetto stabile e solido ma facilmente acquistabile a costi contenuti, come questo dondolo tre posti con tettuccio a  

dondolo tre posti

Un’opzione meravigliosa e rilassante come l’amaca da fissare al tronco di due alberi per farsi cullare dal suo dolce ondeggiare, riposando serenamente all’ombra delle fresche foglie, una versione di Amaca Doppia è acquistabile a  

amaca doppia

Quando ci accingiamo ad arredare un giardino non possono mancare le decorazioni in grado di personalizzare gli spazi green a partire dalle fontane, perfette per esempio per il giardino giapponese e zen o questa fontana in stile orientale a soli 

fontana Zen

Oppure statue e bandierine, staccionate, magari dei deliziosi cartelli o anche delle simpatiche , come queste a forma di gallina

galline decorative

Fino alle luci e all’illuminazione, come ad esempio queste adorabili  perfette per rallegrare il giardino di casa.

catene led

Arredare un giardino e il proprio spazio green è un’operazione facile e interessante, basta progettare il tutto con calma così da trasformare il giardino in un luogo accogliente, dinamico ma principalmente rilassante. Confrontando con cura articoli e proposte, così da ottenere un outdoor affascinate senza spendere cifre esorbitanti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-03-15 14:02:41
Link copiato negli appunti