Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pin It

cordone di saldaturaIn questo caso per ferro spesso, intendiamo tutti i ferri piatti di spessore superiore a 3mm e tutti i tubolari aventi lo stesso spessore. Dopo avere preparato la saldatrice e indossato le adeguate protezioni, fermiamo i pezzi con i punti di saldatura.

 

Accendiamo l'elettrodo, realizzando il cordone di saldatura.

Se le parti da unire baciano perfettamente, si può seguire la riga della giunzione delle parti stesse, poggiandovi sopra l'elettrodo ed esercitando una leggera pressione verso il basso, senza alcun movimento, tranne quello dell'avanzamento, (Soluzione valida per carpenteria leggera).

Come regolarsi con la velocità dell'avanzamento.
La saldatura, alla base dell'elettrodo inizia a gonfiarsi, è quella l'indicazione del momento in cui si deve trascinare in avanti l'elettrodo, con una velocità costante. Bisogna fare attenzione che la saldatura si accumuli soltanto nel lato opposto a quello in cui avanza l'elettrodo. Inizialmente sarà più semplice trascinare l'elettrodo di 4mm, fermarsi e attendere il gonfiarsi della saldatura, per poi avanzare e ripetere l'operazione.
Per tutte le situazioni in cui le parti da unire non coincidono perfettamente e non è possibile la limatura, si abbina un movimento circolare che tocca ambo i lati dei pezzi, oppure si trascina l'elettrodo da sinistra a destra della riga di giunzione, intervallato da qualche secondo di pausa. In questo modo è possibile colmare lo spazio tra le due parti, costruendo il cordone di saldatura sopra la saldatura stessa. La pausa è fondamentale perché consente il raffreddarsi della saldatura precedente, in modo da formare la base di sostegno per la successiva. Un'altra soluzione è la realizzazione di due cordoni di saldatura su ambo i lati dei pezzi, in modo da potere avvicinare i limiti dei due pezzi, per poi agire con il primo sistema descritto.

cordone di saldatura realizzato ad elettrodo

Pin It

Commenti  

0 #4 Aggiustatutto.it 2017-02-23 18:15
Citazione Astor:
Buongiorno complimenti per il sito molto interessante. Dovrei acquistare 1 o 2 posizionatori magnetici, ma non riesco a capire (essendocene di varie potenze
da 10kg a 34kg e oltre) quale relazione esite tra lo spessore del ferro e la potenza magnetica? Lavoro con spessori che vanno da 1mm e 6mm.
Ringrazio Astor

Ciao Astor, l'utilizzo di posizionatori magnetici o squadrette magnetiche in alcuni casi agevola il lavoro. La dimensione e la potenza dipendono dal peso e dalla lunghezza dei pezzi da unire e sono direttamente proporzionali.
Citazione
0 #3 Astor 2017-02-22 11:17
Buongiorno complimenti per il sito molto interessante. Dovrei acquistare 1 o 2 posizionatori magnetici, ma non riesco a capire (essendocene di varie potenze
da 10kg a 34kg e oltre) quale relazione esite tra lo spessore del ferro e la potenza magnetica? Lavoro con spessori che vanno da 1mm e 6mm.
Ringrazio Astor
Citazione
-2 #2 Aggiustatutto.it 2011-02-07 14:31
Citazione driud:
ciao,vorrei comprare una saldatrice che faccia di tutto un pò,senza spendere capitali e aquisire un buon prodotto.he he,la manna dal cielo,mi sapete indicare qualche modello con un buon rapporto qualità prezzo?grazie!

nel forum puoi trovare l'apposita sezione dedicata alla scelta dei prodotti. ciao
Citazione
+3 #1 driud 2011-01-30 19:27
ciao,vorrei comprare una saldatrice che faccia di tutto un pò,senza spendere capitali e aquisire un buon prodotto.he he,la manna dal cielo,mi sapete indicare qualche modello con un buon rapporto qualità prezzo?grazie!
Citazione