loading

Condizionatori in casa: acquisto con lo sconto in fattura al 50%

In luogo della detrazione fiscale da indicare nella dichiarazione dei redditi, si può acquistare un condizionatore con lo sconto in fattura al 50%.
In luogo della detrazione fiscale da indicare nella dichiarazione dei redditi, si può acquistare un condizionatore con lo sconto in fattura al 50%.

L’acquisto e installazione di un condizionatore per casa è agevolabile con le detrazioni fiscali, spalmate in dieci quote annuali di pari importo o in alternativa, se lo permettono i rivenditori, si potrà fruire di uno sconto in fattura al 50%.

Acquisto condizionatori con le detrazioni fiscali

Così in caso di acquisto di un nuovo condizionatore, senza per forza dover eseguire lavori di ristrutturazione di casa, si potrà fruire della detrazione Irpef al 50%. In caso invece di lavori di ristrutturazione del proprio immobile, si potrà acquistare il condizionatore nuovo fruendo del bonus mobili, l’agevolazione fiscale se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici in classe A+ (A per i forni), climatizzatori compresi.

Se invece il condizionatore per casa ce l’abbiamo già ma vogliamo sostituirlo, si potrà fruire della detrazione per risparmio energetico, l’ecobonus al 65% per i condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza, che vanno a sostituire il precedente impianto e vale per abitazioni private, uffici o negozi ovvero della detrazione con ristrutturazione edilizia al 50% per i condizionatori a pompa di calore, anche non ad alta efficienza, ma che mirano al risparmio energetico, ed è valida solo per le unità immobiliari residenziali. Inoltre è possibile richiedere l’Iva agevolata al 10%.

Condizionatori con lo sconto in fattura

Il Decreto Rilancio ha introdotto un’altra possibilità per i soggetti che negli anni 2020 e 2021 sostengono spese per gli interventi di ristrutturazione edilizia o risparmio energetico. Essi possono optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione spettante nella dichiarazione dei redditi, alternativamente per un contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, fino a un importo massimo pari al corrispettivo stesso, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi e da questi ultimi recuperato sotto forma di credito d’imposta, di importo pari alla detrazione spettante, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari ovvero per la cessione di un credito d’imposta di pari ammontare, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Prima di procedere all’acquisto del condizionatore fruendo dello sconto in fattura al 50%, è bene informarsi dal rivenditore.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-07-08 13:14:18
Link copiato negli appunti