loading

Mobili nuovi: quali si possono acquistare con il bonus al 50%

Ecco quali sono i mobili nuovi e non di seconda mano che possono essere acquistati fruendo del bonus mobili 2021.
Ecco quali sono i mobili nuovi e non di seconda mano che possono essere acquistati fruendo del bonus mobili 2021.

Mobili nuovi e grandi elettrodomestici acquistabili con il bonus mobili, la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Ecco cosa is può portare in detrazione e cosa no.

Bonus mobili 2021: in cosa consiste

Eseguendo lavori di ristrutturazione di casa si può fruire del bonus mobili, detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettuano nel 2021, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2020. Per gli acquisti effettuati nel 2020, invece, è possibile fruire della detrazione solo se l’intervento di ristrutturazione è iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2019

Il limite massimo di spesa è per il 2021 è di 16mila euro per unità immobiliare. Il bonus si scarica nella denuncia dei redditi

I mobili nuovi acquistabili con il bonus 2021

I mobili nuovi e non di seconda mano che possono essere acquistati fruendo del bonus mobili 2021 sono:

  • letti,
  • cucine,
  • camerette per i bambini
  • armadi,
  • cassettiere,
  • librerie,
  • scrivanie,
  • tavoli,
  • sedie,
  • comodini,
  • divani,
  • poltrone,
  • vetrine
  • pareti attrezzate
  • credenze,
  • materassi,
  • apparecchi di illuminazione.

È escluso dal bonus mobili 2021 l’acquisto di porte, pavimentazioni (per esempio, il parquet), tende e tendaggi, altri complementi di arredo mentre tra le spese da portare in detrazione fiscale al 50%  si possono includere quelle di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.

Per avere la detrazione sugli acquisti di mobili e di grandi elettrodomestici occorre effettuare i pagamenti con bonifico o carta di debito o credito. Non è consentito, invece, pagare con assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-07-27 16:27:05
Link copiato negli appunti