loading

Qual è il periodo migliore per l'antitarlo?

I tarli sono i responsabili della “trama” bucherellata del legno. Ma qual è il periodo migliore per effettuare un trattamento con l'antitarlo?
I tarli sono i responsabili della “trama” bucherellata del legno. Ma qual è il periodo migliore per effettuare un trattamento con l'antitarlo?

I tarli sono degli insetti tanto piccoli quanto insidiosi, responsabili della “trama” bucherellata che è possibile trovare su mobili e travi della propria casa, ma anche parquet, cornici di quadri e specchi, battiscopa e cestini di vimini. Per eliminarli è necessario un trattamento con un buon antitarlo, ma quando è il periodo giusto per utilizzarlo? Non c’è, in realtà, un lasso di tempo vero e proprio: quando si verifica il fenomeno, è importante agire subito a prescindere dal mese dell’anno o dalla stagione in cui ci troviamo.

Tuttavia, solitamente i migliori risultati con l’antitarlo si hanno in primavera, quando le larve di tarlo sono in fermento. Anche per alcune tipologie di trattamento – come, ad esempio, quelli che sfruttano un’atmosfera modificata e controllata – la nuova stagione è la più gettonata, mentre per quelli che implicano microonde e aria calda, non vi è differenza fra i periodi dell’anno. In ogni caso, appena ci si accorge della presenza di tarli in casa, è fondamentale agire tempestivamente per evitare che l’infestazione possa andare fuori controllo. Per capire se ve n’è una in atto, bisogna osservare il colore del legno sospetto: se è chiaro, il fenomeno è recente, mentre se è scuro significa che l’ossidazione è già avvenuta e quindi parliamo di fori vecchi.

Se il responso è positivo e non si è in grado di determinare l’entità dell’infestazione – questo perché lo “sfarfallamento” è soltanto l’ultimo dei processi che coinvolgono le larve e gli insetti già adulti – si può effettuare un trattamento antitarlo per fugare qualsiasi dubbio, estendendolo a tutti gli elementi in legno presenti nel medesimo ambiente, dal momento che i tarli sono in grado di volare mettendo così a rischio il legno ancora sano. I trattamenti, generalmente, durano a lungo ma non per sempre. Perciò ogni circa dieci anni è consigliabile applicare dei prodotti preservanti che proteggano il legno di casa, oltre che scongiurare possibili attacchi da parte di tarli.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-06-08 07:00:47
Link copiato negli appunti