loading

Come restaurare un mobile antico: guida e prodotti

Come restaurare un mobile in legno in completa autonomia: tecniche, consigli e prodotti da usare per garantire un risultato professionale.
Come restaurare un mobile in legno in completa autonomia: tecniche, consigli e prodotti da usare per garantire un risultato professionale.

Un vecchio armadio molto spazioso, una cassettiera datata ma capiente oppure una credenza vintage: riuscire a dare una nuova vita a questi arredi è sempre una scelta vincente, sostenibile ed economica. Ma come restaurare un mobile antico in completa autonomia? È un’attività impegnativa ma molto gratificante che richiede pazienza, precisione e piccole strategie per ottenere un risultato soddisfacente. Grazie al supporto di tecniche specifiche e di alcuni prodotti ad hoc, infatti, è possibile rinnovare e ravvivare qualsiasi tipo di superficie, adattandola a diversi stili di arredamento.

Quando restaurare un mobile antico

Conoscere a fondo il mobile che si intende restaurare è il primo step da compiere per essere sicuri di compiere un lavoro adeguato, evitando di sprecare tempo e fatica. Alcune tecniche e prodotti si rivelano utili in alcune situazioni, come restaurare un mobile impiallacciato o laminato, mentre in altri casi sarà necessario adottare altre strategie adatte ai materiali e alla struttura specifica. La scelta di rinnovare un mobile antico si rivela utile anche quando ci si accorge della presenza di tarli, tuttavia è indispensabile verificarne attentamente le reali condizioni. In presenza di irregolarità o piccoli fori che compromettono la compattezza delle superfici, ad esempio, è molto probabile che sia in atto una vera e propria infestazione. Altri segnali evidenti della presenza dei tarli sono il rosume e la vera e propria segatura. La soluzione più efficace è sempre quella di utilizzare prodotti efficaci che possano eliminare totalmente l’infestazione, provvedendo poi a ricompattare le superfici utilizzando dello stucco per legno o della cera d’api, da sfumare a seconda della colorazione del legno. 

Come restaurare un mobile in legno

Armadio di legno

La maggior parte delle attività fai da te, come restaurare un mobile in legno, necessita di spazi adeguati e allestiti in modo ottimale. Per di dedicarsi a questo hobby, infatti, è indispensabile avere a disposizione un locale sufficientemente ampio e soprattutto luminoso, asciutto e ben arieggiato. Quest’ultimo requisito è molto importante soprattutto durante le fasi del restauro che richiedono l’uso di vernici o prodotti specifici che possono rilasciare odori caratteristici che possono infastidire o causare problemi se inalati in modo diretto. Organizzando il proprio laboratorio al meglio, inoltre, sarà più facile avere a portata di mano tutto l’occorrente e aumentare le chance di ottenere un risultato perfetto.

Come restaurare un mobile impiallacciato

I mobili impiallacciati sono rivestiti da più strati molto sottili di legno di alta qualità, applicati su supporti di varia tipologia. In presenza di umidità o in altre particolari condizioni, tuttavia, il piallaccio può subire danni più o meno gravi che vanno dai rigonfiamenti al totale o parziale distacco. Prima di scoprire come restaurare un mobile vecchio, è necessario conoscere alcune tecniche da sperimentare per risolvere questa tipologia di problemi:

  • se la superficie del mobile impiallacciato presenta una bolla o un sollevamento, è necessario inciderla e inserire nella fessura della colla vinilica, premendo con forza e collocando al di sopra un peso per un po’ di tempo;
  • se il piallaccio è molto danneggiato è preferibile collocare in superficie un nuovo foglio, applicando della colla vinilica e lasciando asciugare sotto un peso.

Le fasi del restauro

Cassettiera legno

Come accennato sopra, per restaurare un mobile è indispensabile eseguire una sequenza di operazioni che assicurano un risultato ottimale. Alla fase di preparazione, infatti, seguono quella della colorazione e della finitura.

Preparazione

Indipendentemente dalla tipologia di mobile da restaurare, è sempre necessario rimuovere serrature e cerniere, cercando anche di eliminare ogni residuo di vernice. Una pulizia accurata, inoltre, si ottiene utilizzando dell’acqua calda unita a poca ammoniaca. Una soluzione utile per preparare le superfici alla ricezione dei nuovi trattamenti è quella di esporre all’aria ogni parte del mobile per alcuni giorni, in modo tale da far asciugare ogni residuo di umidità.

Colorazione

La fase della colorazione consente di conferire alle superfici del mobile la tonalità desiderata, scegliendo tra coloranti in grado di preservare le caratteristiche del legno, mordenti che hanno anche la capacità di preservare i materiali o cere finalizzate a colorare ma anche a fornire nutrimento al legno.

Finitura

Per quanto riguarda la finitura, solitamente si utilizza la cera oppure l’olio per lucidare in modo efficace i mobili appena restaurati, offrendo anche la massima protezione. La gommalacca, inoltre, è una resina particolarmente indicata per rifinire le superfici pregiate ricche di venature. La finitura, inoltre, permette di rendere le superfici più resistenti ai graffi e al contatto con i liquidi.

I prodotti di riferimento per restaurare un mobile

Camp Strip gel sverniciatore professionale

Camp STRIP GEL sverniciatore professionale legno

Sverniciatore universale Camp Strip in formula gel che può essere utilizzato sul legno e altre superfici. Pronto all’uso e facile da utilizzare, è in grado di penetrare in profondità ed eliminare rapidamente tutti gli strati di pittura e vernice, anche quelle più vecchie e resistenti. Non altera i supporti, rivelandosi efficace su fondi, impregnanti, antiruggine, smalti a freddo, idropitture, vernici sintetiche e acriliche, vernici a nitrocellulosa. La confezione contiene 750 millilitri di prodotto.

  • Pro: grazie alla formula in gel il prodotto non cola e può essere usato facilmente sulle superfici orizzontali e verticali.
  • Contro: il gel sverniciatore non provoca alterazioni nei supporti e non provoca annerimenti su legno, tuttavia è sempre preferibile testarlo su una piccola zona del mobile.

Prezzo su Amazon:  

Antitarlo Saratoga da 1 litro

Antitarlo Saratoga

L’antitarlo Saratoga è sostanzialmente un insetticida caratterizzato da una formula specifica per uso domestico, in grado di eliminare in modo definitivo il problema causato dai tarli. Può essere applicato sui mobili che presentano infestazioni scegliendo la modalità di applicazione più adatta, come immersione, iniezione, pennello. Si rivela efficace perché non solo allontana i tarli ma garantisce un effetto prolungato nel tempo. È un presidio medico chirurgico.

  • Pro: il prodotto è pronto all’uso e riesce a ravvivare la lucentezza delle fibre del legno.
  • Contro: contiene una sostanza sensibilizzante e può provocare una reazione allergica. L’esposizione ripetuta, inoltre, può provocare secchezza o screpolature della pelle.

Prezzo su Amazon:  

Olio Veleca per restauro mobili

Olio da restauro Veleca

L’olio Veleca è ideale per restaurare mobili di legno. È in grado di nutrire e ravvivare il legno sia grezzo sia verniciato. Oltre a rimuovere facilmente lo sporco, penetra in modo facile e non lascia alcun tipo di alone. L’applicazione è facile e grazie alla colorazione noce si rivela utile per valorizzare i mobili che si caratterizzano per questa tonalità.

  • Pro: un vantaggio è certamente la facile applicazione, oltre all’ottimo rapporto qualità-prezzo.
  • Contro: è necessario prestare attenzione alla quantità di prodotto da utilizzare, che se eccessiva rischia di rallentare l’assorbimento. La confezione contiene 250 millilitri di prodotto.

Prezzo su Amazon:  

Touloube cera d’api impermeabile per legno

Touloube cera per legno

Cera d’api Touloube ideale per la cura naturale del legno, impermeabile e resistente alle abrasioni. Riesce a eliminare eventuali accumuli di cera e sporcizia ripristinando l’aspetto originario dei mobili antichi. È un prodotto naturale che dona lucentezza e si asciuga facilmente. Non contiene tossine e paraffine e può essere usata anche sui mobili in teak, antichi o moderni. Oltre a fornire nutrimento, aiuta a mantenere il legno idratato e previene eventuali incrinature. Il kit contiene 2 confezioni da 85 grammi ciascuna e due spugne.

  • Pro: la cera non lascia residui, nutrendo il legno senza alterarne l’aspetto.
  • Contro: nonostante l’ottima qualità, è difficile eliminare i graffi presenti sulle superfici.

Prezzo su Amazon:  

Daixi kit per la riparazione dei mobili di legno

Daixi pennarelli legno

Pratico kit Daixi contenente 6 pennarelli per ritoccare il legno e 6 bastoncini di cera incartati, oltre a un temperamatite ad hoc. Le colorazioni sono assortite: Acero, Rovere, Ciliegio, Noce, Mogano e Nero. I pennarelli e i bastoncini di cera coprono graffi, intaccature e rigature. Facile da usare, garantisce un effetto è permanente.

  • Pro: ottimo assortimento di colori, che si adattano a diverse tipologie di legno.
  • Contro: è necessario utilizzarli in modo preciso per fare in modo che venga rilasciata la corretta quantità di colore.

Prezzo su Amazon:  

La manutenzione del mobile restaurato

I mobili antichi restaurati necessitano di piccole attenzioni quotidiane, a partire dalla rimozione della polvere che deve essere effettuata in modo delicato evitando panni ruvidi e prodotti aggressivi. È possibile utilizzare un semplice panno asciutto o leggermente umido, oppure usufruire di un prodotto in spray con formulazione antistatica. Anche l’applicazione periodica di olio specifico per legno o cera può aiutare a preservare la bellezza del mobile. Eventuali graffi non troppo evidenti, infine, possono essere nascosti grazie all’applicazione di specifici pennarelli per ritocchi, scegliendo la colorazione più adatta.

Conclusioni

Le strategie e i prodotti disponibili per prendersi cura dei mobili restaurati sono numerose, tuttavia per evitare di causare danni più o meno gravi è importante procedere come segue: testare il prodotto su una piccola parte del mobile che sia poco visibile, monitorando eventuali reazioni e verificandone la reale efficacia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-05-22 07:00:07
Link copiato negli appunti