loading

Ristrutturazione: come compilare il bonifico per pagare le spese

Condizione indispensabile per avere la detrazione fiscale al 50% è pagare le spese dovute con bonifico.
Condizione indispensabile per avere la detrazione fiscale al 50% è pagare le spese dovute con bonifico.

Ristrutturare casa permette di avere le detrazioni fiscali al 50% fino al 31 dicembre 2021 e con limite massimo di spesa di 96mila euro per unità immobiliare. Tra le varie condizioni richieste dalla normativa per godere dei bonus troviamo il pagamento delle spese che deve avvenire con bonifico.

Come scrivere il bonifico per pagare le spese di ristrutturazione

Manutenzione straordinaria, recupero del patrimonio edilizio e manutenzione ordinaria solo su parti comuni di edifici residenziali son i lavori che si possono realizzare e fruire nella dichiarazione dei redditi della  detrazione Irpef al 50% fino alla fine dell’anno.

Tuttavia è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale (anche “on line”), da cui risultino questi elementi:

  • causale del versamento, con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

L’Agenzia delle entrate ha fatto un esempio di bonifico come segue.

Le spese che non è possibile pagare con bonifico possono essere assolte con altre modalità. Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il numero di codice fiscale delle persone interessate al beneficio. Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio è necessario indicare quello dell’amministratore o di altro condomino che effettua il pagamento. Al momento del pagamento del bonifico, banche e Poste Italiane Spa devono operare una ritenuta dell’8% a titolo di acconto dell’imposta sul reddito dovuta dall’impresa che effettua i lavori.

Come sanare eventuali errori

In caso di errori nel bonifico, il Fisco ha precisato che l’errore nel riportare la corretta dicitura di legge sulla causale del bonifico per la Detrazione 50% è sanabile solo se non impedisce di comprendere chiaramente la motivazione per cui si è effettuato il pagamento.

 

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-07-16 13:16:38
Link copiato negli appunti