loading

Autodifesa respiratoria

Stanco di respirare lo smog prodotto dalle auto quando sei in bicicletta? Utilizza il metodo che ti consigliamo di autodifesa respiratoria.
Stanco di respirare lo smog prodotto dalle auto quando sei in bicicletta? Utilizza il metodo che ti consigliamo di autodifesa respiratoria.

Fino a qualche anno fa girando in bici nella città si riusciva quasi sempre a raggiungere la striscia bianca dei semafori, quindi a respirare in condizioni migliori rispetto al doversi arrestare dietro un’auto o una moto.

Ormai, quelli che si spostano su due ruote a motore sono aumentati a dismisura e quindi raggiungere la prima fila nei semafori diventa sempre più difficile.

Per evitare di respirare lo smog nel traffico ho realizzato un apparato semplice e funzionale. Un ventilatore preleva aria purificata da un apposito filtro per gas, spingendola in un tubo flessibile. Il tubo è applicato ad uno speciale casco da cantiere completo di visiera, nel quale si viene a creare una pressione superiore a quella dell’ambiente esterno, impedendo così all’aria non filtrata di essere inalata. Il sistema necessita di un accumulatore opportunamente dimensionato in grado di fornire energia al ventilatore per un giusto tempo. Con questo apparato posso finalmente riutilizzare la bicicletta anche nel traffico cittadino ed in più non inquino, faccio movimento e respiro aria pulita, anche se con indosso l’attrezzatura non potrei certo partecipare ad una sfilata di moda.

maschera antigas per ciclisti cittadini ciclista con filtro antismog

Per suggerimenti, informazioni e approfondimenti, vi rimandiamo al sito dell’autore Furio Barbetti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2010-05-13 12:19:02
Link copiato negli appunti