loading

Come eliminare il calcare dai rubinetti e lavandini in modo facile

Eliminare il calcare dai rubinetti e lavabi non è sempre facile, vediamo quali sono i migliori rimedi con prodotti chimici e naturali
Eliminare il calcare dai rubinetti e lavabi non è sempre facile, vediamo quali sono i migliori rimedi con prodotti chimici e naturali

Le incrostazioni di calcare, a lungo andare, potrebbero compromettere sia la funzionalità che l’estetica dei rubinetti. Come fare, quindi, per eliminare il calcare e far tornare all’antico splendore i rubinetti di casa? Esistono diversi metodi, sia naturali che non. I detergenti chimici sembrerebbero essere la soluzione più ovvia e scontata, ma non sempre la più economica oppure efficace: infatti un uso prolungato nel tempo potrebbe corrodere la superficie esterna, andando così a rovinarne la cromatura irrimediabilmente.

Una soluzione più sicura, eco-friendly e meno dispendiosa è rappresentata dall’utilizzo di alcuni mix naturali, possibili anche con prodotti facilmente reperibili in dispensa. Il primo e più pratico dei rimedi è il limone, un potente smacchiante naturale: basterà strofinarne una metà sui rubinetti e risciacquare con acqua tiepida per farli tornare più brillanti che mai. Per le incrostazioni più ostinate può tornarci utile anche il bicarbonato di sodio, un antibatterico naturale spesso utilizzato nelle pulizie soprattutto in forma di pasta e combinato proprio con il limone. Quando i rubinetti sono bronzati, però, è necessario lavare con più accuratezza vista la delicatezza del materiale.

Perciò no assoluto a spugne abrasive e limone, sì invece ad una miscela di farina, aceto e sale che – lasciata riposare sulle superfici calcaree – garantirà un risultato perfetto e pulito, sotto tutti i punti di vista. Quando si vuole ottenere una pulizia più profonda, si può fare ricorso ad un piccolo trucchetto fai da te: versare in una busta una miscela di bicarbonato ed aceto e con un elastico legarla saldamente al corpo del rubinetto. Dopo aver lasciato agire dalle 3 alle 8 ore, rimuoverla e sfregare la superficie con uno spazzolino morbido. Se si effettua questo rimedio una volta ogni 4 mesi, non solo il rubinetto tornerà a splendere, ma sarà anche libero dai germi.

Il calcare è una formazione inevitabile quando si tratta di accessori e sanitari a contatto con l’acqua, ed è causato dalla sua durezza ovvero dal contenuto di sali di calcio e magnesio disciolti al suo interno. Per le superfici di casa, quindi, sfruttare gli economici ma potenti metodi naturali potrebbe essere un buon modo per avere rubinetti sempre lucidi e splendenti, mentre se si tratta di superfici a contatto con più persone, allora è sempre meglio rivolgere la propria attenzione ai prodotti anti-calcare chimici, reperibili in un qualsiasi supermercato o negozio dedicato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-08-01 07:00:45
Link copiato negli appunti