loading

Condizionatori per casa anche con il bonus mobili al 50%

L'installazione di un condizionatore per casa consente di avere, aprecise condizioni, delle detrazioni fiscali: ecco quali.
L'installazione di un condizionatore per casa consente di avere, aprecise condizioni, delle detrazioni fiscali: ecco quali.

Arrivano i primi caldi ed è ora di accendere i condizionatori. Ma per chi non ce l’ha è il momento di pensare ad acquistarli magari fruendo delle detrazioni fiscali prorogate per tutto il 2021. Ma quale detrazione si ha diritto per il condizionatore?

Condizionatore con ristrutturazione edilizia e bonus mobili

L’installazione di un condizionatore a pompa di calore su un immobile residenziale rientra tra gli interventi di manutenzione straordinaria per i quali si può usufruire della detrazione Irpef del 50% della spesa sostenuta fino al 31 dicembre 2021 su un limite massimo di spesa di 96mila euro. Essendo qualificato come un intervento di ristrutturazione si ha diritto di conseguenza anche al bonus mobili, la detrazione fiscale per l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici.

Per beneficiare del bonus mobili è necessario che l’intervento sull’abitazione sia riconducibile almeno alla manutenzione straordinaria, e l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che rientrano in tale categoria l’installazione o l’integrazione di un impianto di climatizzazione invernale ed estiva a pompa di calore.

Condizionatore con l’ecobonus al 50%

Se poi l’impianto da installare sia in sostituzione di uno già esistente e soddisfi i parametri minimi di prestazione energetica si ha diritto all’ecobonus: anche in tal caso la detrazione fiscale è al 50%. Condizione indispensabile per fruire dell’agevolazione è che gli interventi siano eseguiti su unità immobiliari e su edifici (o su parti di edifici) esistenti, di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale. Occorre in tal caso però rispettare alcuni adempimenti tra cui, oltre a pagare le spese con bonifico bancario o postale (valevole anche per la ristrutturazione e il bonus mobili), occorre trasmettere all’Enea l’asseverazione rilasciata da un tecnico e la scheda descrittiva dei lavori.

Inoltre da ultimo si sottolinea che dallo scorso anno è possibile usufruire in alternativa alla classica detrazione fiscale da ripartire in dieci quote annuali dello sconto in fattura al 50% o della cessione del credito, opzioni valevoli anche per chi acquista un condizionatore per casa, sempre ovviamente trovando la ditta che lo conceda.

 

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-05-27 09:49:16
Link copiato negli appunti