loading

Lavandino del bagno intasato

Sturare il lavabo del bagno in totale autonomia è possibile e si può intervenire utilizzando metodi pratici, chimici oppure completamente naturali.
Sturare il lavabo del bagno in totale autonomia è possibile e si può intervenire utilizzando metodi pratici, chimici oppure completamente naturali.

Sturare un lavandino intasato, ed in particolare quello del bagno, è uno di quegli imprevisti che capitano almeno una volta nella vita di casa. Le cause possono essere svariate, dai residui di calcare nell’acqua a quelli di saponi, shampoo o bagnoschiuma, fino all’accumulo dei capelli che inevitabilmente finiscono nello scarico. È possibile, quindi, risolvere l’ingorgo senza dover per forza ricorrere all’intervento di un idraulico? La risposta è sì: basta armarsi di un po’ di olio di gomito e alcuni prodotti per rimediare in totale autonomia.

Il primo metodo per sturare un lavandino intasato è forse anche il più classico ed implica l’uso di uno sturalavandini. Bisogna prima di tutto chiudere lo scarico con apposito tappo e posizionare la ventosa proprio al di sopra. Riempire il lavabo con acqua, in modo tale che il livello superi e copra la gomma del nostro sturalavandini, dopodiché togliere il tappo. Qui arriva la parte “pratica”: applicando forza (senza esagerare) con le braccia spingere seguendo il movimento classico degli sturalavandini, spingendolo in direzione dello scarico per creare una sorta di zona sottovuoto fino a quando la gomma della ventosa non si stacca da sola. L’operazione va ripetuta più volte, finché il lavabo non è completamente sturato.

Se questo metodo non dovesse sturare il lavandino intasato, allora è il momento di ricorrere alle soluzioni che prevedono l’uso di prodotti chimici. Ne esistono un’infinità in commercio, basta andare in un qualsiasi supermercato e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. In alternativa è possibile usare la soda caustica in scaglie, che aggiunte all’acqua bollente e aceto (un cucchiaino di soda per ogni litro d’acqua e di aceto) creerà un effetto disgorgante.

Ovviamente vi sono anche i rimedi completamente naturali, che faranno risparmiare tempo e denaro. Il bicarbonato, versato nello scarico con aceto e successiva acqua calda, restituisce un effetto simile a quello della soda caustica, con il vantaggio di essere un prodotto naturale. Un’alternativa è mescolare bicarbonato e sale grosso insieme ad acqua bollente, oppure ricorrere a bibite gassate (di una nota marca, in vendita in qualsiasi negozio) unite ad una tazza di sale grosso e una di bicarbonato, che attiveranno una reazione tale da sturare anche il più intasato dei lavandini.

Se ti interessa puo leggere o partecipare alla discussione aperta nel nostro forum.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-06-16 07:00:24
Link copiato negli appunti