loading

Lavorazione manuale dei pezzi

Devi saldare due pezzi di metallo e non sai da dove cominciare? Scopri come tracciare e tagliare correttamente le due parti prima della fusione.
Devi saldare due pezzi di metallo e non sai da dove cominciare? Scopri come tracciare e tagliare correttamente le due parti prima della fusione.

La precisione con la quale i pezzi da saldare sono tagliati e lavorati, influisce sulla qualità e sull’estetica della saldatura finale. Per realizzare tagli precisi, è necessario effettuare la tracciatura.

Questa operazione consiste nel segnare il pezzo con un punteruolo e con l’aiuto di apposite squadre di ferro a 90°, 45° e squadre a goniometro, ossia ad angolo variabile.

La tracciatura deve essere eseguita su tutti i lati del pezzo.
Dopo avere fissato il pezzo alla morsa, con la sega si effettua il taglio, controllando costantemente che la lama percorra esattamente la tracciatura. A questo punto, secondo lo spessore del pezzo, si eseguono due simili lavorazioni.
A)Per ferri piatti o tubolari con spessore uguale o inferiore a 3mm.
Con l’uso di una lima si smussano leggermente gli angoli della facciata tagliata, in tutta la sua circonferenza, eliminando quel sottile bordo tagliente.

B)Per ferri piatti o tubolari con spessore superiore a 3mm.
Sempre con l’uso di una lima, si smussano più profondamente e con un’inclinazione di 35° circa, gli angoli della facciata tagliata, in tutta la sua circonferenza. Questa lavorazione permetterà alla saldatura di penetrare più profondamente, conferendo alla giunzione un’ottima resistenza meccanica, creando all’esterno uno spessore minore ed esteticamente più bello.

smussatura angoli vivi prima della saldatura

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2010-07-09 18:51:26
Link copiato negli appunti