loading

Migliori pannelli radianti a parete 2022 (pro e contro): guida

Guida ai migliori pannelli radianti a parete (vantaggi e svantaggi): classifica, opinioni, classifica e come sceglierli.
Guida ai migliori pannelli radianti a parete (vantaggi e svantaggi): classifica, opinioni, classifica e come sceglierli.

Ad oggi sono davvero tanti i sistemi di riscaldamento che possono essere installati all’interno di una qualsiasi abitazione. Oltre ai classici termosifoni e alle stufe infatti, anche i pannelli radianti a parete stanno effettivamente rivivendo una seconda giovinezza. Già in passato infatti, erano riusciti a farla parlare di sé, ottenendo però scarsi risultati, principalmente a causa delle critiche mosse in quanto ad effettiva qualità del prodotto, che molto spesso causava anche dei danni alla salute. I maggiori produttori di pannelli però, hanno deciso di prendersi del tempo per provare a risolvere tutti questi problemi, riuscendoci in maniera sostanzialmente perfetta. Oggi è quindi infatti possibile dotarsi di questo innovativo sistema di riscaldamento, anche molto decortico, senza temere per la propria salute e per quella dei propri cari. Anzi, può essere tranquillamente considerato come uno dei migliori e più performanti in circolazione. Come avrete quindi capito, oggi andremo ad analizzare e ad elencare i migliori pannelli radianti a parete, facendo particolare attenzione ai pro e ai contro.

I migliori pannelli radianti a parete

Prima di analizzare nello specifico alcune delle caratteristiche e dei vantaggi degli impianti radianti a parete, occupiamoci di elencare i migliori prodotti attualmente disponibili per l’acquisto online. Ovviamente cercheremo si spaziare il più possibile nel prezzo, così che chiunque possa trovare la migliore soluzione per la propria abitazione.

TROTEC Pannello radiante a infrarossi TIH 300 S

TROTEC Pannello radiante a infrarossi TIH 300 S

 

Iniziamo subito con quello che può essere considerato il pannello radiante a parete più economico della nostra lista. Si tratta di uno dei tanti modelli proposti da TROTEC, caratterizzato da una tecnologia ad infrarossi e una dimensione di 22 x 605 x 505 mm. La sua potenza di riscaldamento è di 300 W, mentre la temperatura della superficie può arrivare a toccare anche i 90 gradi centigradi. L’oggetto è alimentato tramite presa elettrica, dalla quale è anche possibile modificare l’intensità del calore. Inoltre, lo stesso prodotto ha anche superato tutti i test di sicurezza, ottenendo così il logo di garanzia GS.

Il prodotto è acquistabile su Amazon a 89,95 euro

TROTEC 1410003018 TIH 1100 S pannello radiante a infrarossi 1100 W

TROTEC 1410003018 TIH 1100 S pannello radiante a infrarossi 1100 W

Restiamo ancora sul catalogo di TROTEC per proporre un’alternativa sicuramente molto più performante e allo stesso tempo più costosa. Il modello 1100 S può infatti contare su una superficie più ampia da 25 x 1205 x 905 mm e su un’emissione di calore supportata da una potenza di ben 1100 W, sempre modificabile dall’accessorio presente sulla presa a muro. La tecnologia utilizzata rimane ad infrarossi e ancora una volta ci si potrà affidare al logo di garanzia GS in quanto a certificazione di qualità. 

L’oggetto è disponibile all’acquisto su Amazon al costo di 179,95 euro

Klarstein La Palma – Pannello a Infrarossi con Termostato

Klarstein La Palma - Pannello a Infrarossi con Termostato

Un altro brand molto noto in campo di pannelli radianti a parete è indubbiamente Klarstein, che qui riportiamo con il suo modello di punta La Palma. Si tratta infatti di un pannello a infrarossi con termostato integrato. Quest’ultimo può infatti essere gestito completamente dall’applicazione per smartphone, grazie all’applicazione dedicata. L’oggetto è inoltre caratterizzato dalla presenza di uno specchio, così da potersi conformare in maniera più omogenea all’ambiente ed offrire anche una possibilità di utilizzo in più. Disponibile con la cornice in vari colori (bianco, argento, oro e nero), oltre che in diversa capacità di riscaldamento: 500 W, 750 W e 1000 W. 

Disponibile su Amazon al prezzo di 169,99 euro

KLARSTEIN Wonderwall Air Art Smart

KLARSTEIN Wonderwall Air Art Smart

Qualora siate invece alla ricerca di uno dei tanti pannelli radianti a parete decorativi, proponiamo anche un’altra serie di prodotti KLARSTEIN, identificata dalla sigla Air Art Smart. Si tratta di impianti di riscaldamento a infrarossi, con la particolarità di offrire tanti design differenti da scegliere in base allo stile della propria abitazione. Nella foto è riportato il pattern che ricorda il marmo bianco con dettagli in oro, ma ovviamente dispone di tantissime alternative differenti (anche con immagini particolari delle onde, di mappe, dei treni e molto altro). La sua dimensione è di 120 x 30 cm e può emanare calore con una potenza di 350 W. Anche in questo caso non manca la perfetta compatibilità con l’app per smartphone. 

KLARSTEIN Wonderwall Air Art Smart è acquistabile su Amazon a 149,99 euro

Infrapower INFRA-VCIR-700 pannello radiante ad infrarossi

Infrapower INFRA-VCIR-700 pannello radiante ad infrarossi

Per chiudere la sezione, torniamo su un pannello un po’ più standard e simile a quelli visti ad inizio lista. Stiamo parlando dell’60 x 90 x 2,5 cm e può anche essere montato a soffitto. Il suo design è sicuramente molto anonimo e minimale e per questo motivo può anche essere considerata la scelta migliore per una specifica fascia di utenti. La sua alimentazione deriva ancora una volta dalla presa elettrica, dalla quale sarà anche possibile modificare l’intensità del calore. 

Infrapower INFRA-VCIR-700 pannello radiante ad infrarossi è disponibile a 310,00 euro su Amazon

Pro e contro dei pannelli radianti da parete

A questo punto vi starete sicuramente chiedendo quali sono effettivamente i pro e i contro dei pannelli radianti da parete. In realtà, possiamo tranquillamente affermare che, paragonando questo sistema di riscaldamento con gli altri attualmente in commercio, non riusciamo a trovare dei veri contro. L’unica cosa che potrebbe far storcere il naso a qualcuno è il fatto che ci si trovi ad “armeggiare” con un prodotto sempre connesso alla presa elettrica e che quindi non dovrà mai entrare in contatto con dell’acqua. Di conseguenza, bisognerà sempre assicurarsi di disporre di una zona completamente isolata dai liquidi. Inoltre, qualora il pannello fosse troppo grande, potrebbe anche creare problemi durante la sistemazione di alcuni mobili. Per evitare ciò, consigliamo quindi di stare molto attenti alle dimensioni del prodotto da acquistare.

Prima di tutto infatti, i pannelli radianti a parete sono estremamente silenziosi e non generare alcun tipo di odore. Inoltre, questi possono anche essere considerati come degli oggetti decorativi, a differenza delle stufe enormi che tendono ad occupare moltissimo spazio all’interno di una stanza. Ottime notizie anche per quanto riguarda il risparmio in termini di denaro, in quanti i suddetti pannelli hanno dei costi davvero minimi di manutenzione e il loro metodo di produzione dell’energia risulta essere particolarmente efficiente, riuscendo a generare un risparmio energetico di circa il 30% rispetto agli altri impianti. Alcuni modelli più completi possono persino anche generare aria fredda, offrendo così ulteriori possibilità di utilizzo.

Perché scegliere i pannelli radianti a parete

In realtà esistono tantissime tipologie di pannelli radianti (ad esempio a soffitto o a battiscopa), ma quelli a parete rappresentano, a nostro parere, i migliori da acquistare. Questi possono infatti contare su dimensioni generalmente più elevate, così da poter anche generare un calore più omogeneo e in grado di coprire senza troppi problemi un’intera stanza. Tale considerazione porterà vantaggi anche alla parete stessa, che affronterà pochissimi sbalzi di temperatura, evitando la formazione di muffa.

I vantaggi si notano anche in materia di manutenzione, in quanto controllare lo stato di un unico pannello (come se fosse un quadro) risulterà sicuramente più semplice rispetto a dover smontare, ad esempio, tutti i battiscopa di una camera. Lo stesso discorso vale ovviamente anche per la prima installazione del prodotto stesso.

Infine, come già ampiamente detto in precedenza, i pannelli a parete possono anche contare sul fattore estetico. Questi tendono infatti ad occupare poco spazio in casa, oltre a poterla anche abbellire con dispositivi di design o anche più utili, come ad esempio quelli a specchio.

Come scegliere un pannello radiante a parete

Per selezionare i prodotti della nostra lista in alto, abbiamo tenuto in considerazione cinque importanti fattori: materiali, potenza, installazione, certificazione e prezzo. Vediamo adesso per quale motivo chiunque dovrebbe farlo.

Materiali

Tutti i pannelli radianti a parete sono oggi costruiti e assemblati con l’utilizzo di materiali isolanti, così da evitare tutti gli eventuali problemi di cui abbiamo discusso all’inizio di questa guida. Ad oggi esistono tre diverse tipologie di materiali che vengono impiegate in questa particolare categoria di prodotti: rame, acciaio e plastica. In linea generale, l’utente finale non noterà alcuna differenza, poiché il materiale di assemblaggio porterà vantaggi o svantaggi più a livello di produzione.

Potenza

La potenza di un pannello radiante a parete determina anche la sua capacità di riscaldamento. I prodotti più economici posso contare, in genere, su una potenza pari a circa 350 W, utili per riscaldare una stanza di piccole dimensioni. Quelli più performanti possono invece utilizzare una potenza di anche oltre 1000 W, potendo quindi sostituire in tutto e per tutto qualsiasi altro sistema di riscaldamento. Ovviamente però, maggiore sarà la potenza in termini di Watt, maggiore sarà anche il costo da affrontare. Altri modelli dispongono di capacità di 500 W, 750 W o altro.

Installazione e certificazione

L’elemento forse più importante da considerare è proprio la certificazione. Questa infatti, assicura la qualità in termini di costruzione e installazione del prodotto, evitando così qualsiasi tipologia di problema, sia per quanto riguarda la stabilità che la sua efficacia (anche per la protezione della salute). In questo caso però, resulterà sicuramente più semplice scegliere il modello più adeguato, in quanto tutti quelli in commercio devono, per ragioni di sicurezza, disporre del logo di certificazione.

I prezzi

Come avrete notato anche dalla nostra lista in alto, i prezzi dei pannelli radianti elettrici a parete possono variare di molto, a seconda ovviamente delle loro caratteristiche. Un elemento che tende ad influire tanto sul valore monetario è ovviamente il livello di potenza in termini di Watt, ma non è l’unico. Alcuni modelli vengono proposti a prezzi maggiori anche per la componente estetica, mentre altri a causa della competente “smart”, che li rende più comodi e gestibili dall’applicazione per smartphone. Come sempre accade in questo caso quindi, sarà l’utente a dover decidere quale prodotto acquistare e perché.

La manutenzione dei pannelli radianti a parete

Più volte abbiamo parlato di vantaggi legati alla manutenzione dei pannelli radianti a parete. Ma da cosa derivano? Come potrete sicuramente immaginare, prodotti di questo tipo non devono essere spurgati, ritinteggiati o puliti, in quanto non causano problemi di questo tipo, neppure dopo diversi anni di utilizzo. Tuttavia, è bene conoscere in maniera adeguata la struttura di installazione del pannello, in modo che, disponendo di una mappa precisa delle tubature interne, si potrà agire immediatamente sulle eventuali zone non funzionanti.

Domande frequenti sui pannelli radianti a parete

A questo punto, crediamo non ci sia davvero più nulla da dire sui pannelli radianti a parete. Tuttavia, prima di lasciarci, vogliamo rispondere in maniera precisa ad alcune delle domande più frequenti a riguardo, così da rimuovere qualsiasi eventuale dubbio ancora presente.

Quanto costa un impianto radiante a parete?

Nella nostra guida abbiamo parlato più che altro di pannelli singoli a parete, ma nel caso in cui si voglia richiedere un impianto completo, allora bisognerà affrontare costi diversi sulla base della struttura scelta. I pannelli ad acqua dispongono di un prezzo medio di 40-50 euro/mq, mentre quelli elettrici di 30 euro/mq.

Quanto consuma un pannello radiante a infrarossi?

Ovviamente il consumo di un pannello radiante a infrarossi dipende molto dalla potenza del prodotto in questione. Ad oggi, ad esempio, esistono pannelli da 350 W, 500 W, 750 W e anche da oltre 1000 W.

Come funzionano i pannelli radianti a parete?

Sul retro dei pannelli radianti è presente una tubatura a serpentina, la quale si andrà a riscaldare grazie all’aiuto della corrente elettrica (oppure dell’energia solare, a seconda del prodotto acquistato), per poi inviare il calore lungo tutta la parete.

Quanto ci mette un pannello radiante a scaldare?

Anche in questo caso di pende molto dal prodotto in questione, dalla sua dimensione e dalla sua potenza in Watt. Quelli più potenti riescono a riscaldarsi più o meno in 5 minuti, mentre altri modelli possono richiederne anche 15.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2022-05-27 08:13:29
Link copiato negli appunti