loading

Sostituzione della membrana vaso espansione

A volte può capitare che la membrana interna del vaso ad espansione si rompa, guida alla sua corretta sostituzione in pochi e semplici passi.
A volte può capitare che la membrana interna del vaso ad espansione si rompa, guida alla sua corretta sostituzione in pochi e semplici passi.

La mancanza di manutenzione del vaso ad espansione che consiste nella verifica periodica della giusta pressione, porta spesso alla rottura della membrana interna.

L’assenza del cuscinetto d’aria dilata la membrana fino a toccare le pareti metalliche. Il perdurare di questa condizione comporta la rottura della membrana di gomma con conseguente versamento d’acqua sulle pareti metalliche interne.

La fase finale e fatale di questo processo è la foratura della struttura metallica del vaso espansione dovuta all’ossidazione, con conseguente perdita d’acqua. In questo ultimo caso non vi è più spazio per la riparazione ma, sarà necessario sostituire il vaso espansione completo.

Sostituzione della membrana

Togliere tensione e scaricare la pressione all’impianto idraulico aprendo il rubinetto più basso. Chiudere eventuali rubinetti d’arresto e procedere svitando l’intero vaso espansione. Fate molta attenzione perché il vaso in alcuni casi potrebbe rimanere pieno d’acqua e quindi pesante. Premere per sicurezza la valvola facendo uscire eventuale aria presente nel vaso.

riparazione vaso espansionesmontaggio vaso espansione

Svitare i bulloni della flangia, rimuoverla e sfilare la vecchia membrana. Se necessario, asciugare l’interno del vaso e verificare l’assenza di croste di ruggine.
CONTINUA>>

Pulire accuratamente il bordo del vaso e della flangia rispettivamente i punti di contatto e di tenuta della membrana.
La nuova membrana è inserita nel vaso.

Il collo della membrana deve essere perfettamente aderente al collo del vaso. La parte esterna visibile, facente parte dello stesso corpo della membrana, forma la guarnizione di tenuta.
sostituzione vaso espansionemontaggio vaso espansione
Il serraggio finale va eseguito guardando il vaso di profilo, stringendo in sequenza e più volte i bulloni di pochi gradi. La medesima distanza tra i due bordi su tutta la circonferenza è sinonimo di un serraggio dei bulloni omogeneo.

Inserire la nuova membrana sistemandola accuratamente lungo il bordo del vaso. Posizionare la flangia facendo attenzione ad eventuali tacche o fori di riferimento. Avvitare i bulloni fino a far toccare la testa sulla flangia. Il primo serraggio va eseguito avvitando in sequenza i bulloni A-D-E-B-C-F (vedi figura a sinistra). serraggio bulloni vaso espansioneIl serraggio finale deve essere eseguito in sequenza A-B-C-D-E-F, tenendo d’occhio il profilo della flangia che dovrà essere per tutti i 360 gradi equamente distante dal bordo del vaso. Da tenere presente che la flangia comprime il bordo della membrana di gomma, quindi la bulloneria non deve essere stretta “a morte” . Ultimato il serraggio dei bulloni è possibile immettere aria con il compressore attraverso l’apposita valvola. La pressione di esercizio è solitamente 1,5 bar ma si può applicare anche qualche decimo di bar in più.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2011-04-18 12:09:22
Link copiato negli appunti