loading

Un carrello motorizzato per piccole barche

Guida alla costruzione fai da te di un carrello motorizzato per piccole barche, a cosa serve e quali strumenti ci serviranno per la realizzazione.
Guida alla costruzione fai da te di un carrello motorizzato per piccole barche, a cosa serve e quali strumenti ci serviranno per la realizzazione.

Posseggo un piccolo catamarano da 14 piedi (circa 4.60M) dal peso di 80Kg. Avendolo depositato in un piccolo rimessaggio a trenta metri dal mare, dovevo ogni volta con grande fatica trascinarlo a mare e compiere il tragitto contrario per riporlo.

Questo carrello d’alaggio ha alleviato di molto le mie fatiche. Ho realizzato la struttura in ferro tubolare 40×40 e 40×20 con spessore di 2mm, verniciandolo con antiruggine, vernice bituminosa e vernice bianca.

Nella parte posteriore sono saldati i due bracci fissi e in quella anteriore un braccio mobile per facilitare la manovra di carico e scarico del catamarano. Il motore è di un vecchio scooter 50cc al quale ho bloccato con delle viti la puleggia variabile posteriore, con lo scopo di limitare la velocità. Sull’asse del motore al posto della ruota ho applicato un pignone. La ripetitiva corona traferisce la forza sull’asse di collegamento delle due ruote, con un ulteriore motoriduzione di 4÷1. Le ruote posteriori sono gommate per evitare slittamenti sulla sabbia. Il maniglione anteriore sul quale è montata la leva dell’acceleratore ha la funzione di direzionare la ruota sterzante. Gomme e cerchi in lega di alluminio, li ho riciclati dal materiale di scarto di un gommista, il motore da un vecchio scooter di un’amico.

carrello di alaggio motorizzato per catamarano

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2010-05-12 08:55:21
Link copiato negli appunti