loading

Come usare il silicone

Aprire correttamente il tubo del silicone è di fondamentale importanza per non compromettere il lavoro di sigillatura: vediamo come tagliare il becco.
Aprire correttamente il tubo del silicone è di fondamentale importanza per non compromettere il lavoro di sigillatura: vediamo come tagliare il becco.

Quando si usa il silicone per sigillare, significa che si è giunti alla fine di una lavorazione. La sigillatura è quindi un’operazione di rifinitura che se mal eseguita può “sporcare” il lavoro ed abbassarne la qualità totale.

Preparazione del tubo di silicone e del becco.
Dopo avere scelto il tipo di silicone adatto, si procede con l’apertura della cartuccia, asportando con un taglierino la parte liscia poco prima della filettatura. Impanare il becco dopo averlo tagliato a 45°.

apertura cartuccia di silicone con taglierino

Il taglio a sguincio del becco unito all’inclinazione della cartuccia, direziona il getto del silicone verso la fessura e aumenta la superfice di contatto all’uscita del becco. La forma conica molto allungata del becco permette di scegliere la quantità di silicone da depositare.
becchi per cartuccia di silicone

Un becco tagliato corto al suo passaggio creerà un cordone di silicone grande, al contrario di un becco tagliato lungo. Quindi per la sigillatura di due superfici ben accostate è sufficiente un cordone di silicone sottile, mentre per la riempitura di fessure più ampie si utilizza un becco tagliato corto. A cartuccia esaurita il becco può essere conservato e riutilizzato, dopo aver rimosso con facilità il silicone ormai secco al suo interno. CONTINUA>>

Applicazione del silicone.
Per una buona esecuzione è importante il sincronismo dei movimenti.
Inclinazione del becco (e quindi della pistola): L’inclinazione migliore è 45° rispetto al piano di lavoro e a metà dell’angolo formato delle due superfici da sigillare.

inclinazione del becco silicone rispetto alle superfici da sigillare Velocità di avanzamento:
é strettamente dipendente dalla forza esercitata con la mano sulla leva che spinge fuori il silicone. In ogni caso il cordone non deve presentare interruzioni, sinonimo di velocità d’avanzamento alta e tantomeno rigonfiamenti, sintomo di velocità d’avanzamento bassa.
Forza sulla leva: è direttamente proporzionale alla velocità di avanzamento come già descritto, maggiore forza sulla leva della pistola, maggiore velocità di avanzamento.

prova con silicone sigillante
Il deposito di silicone deve essere omogeneo, ininterrotto e di quantità sufficiente per realizzare la sigillatura. La fase finale consiste nella lisciatura e nel raccordare le due superfici donando al cordone di silicone un profilo stondato. La lisciatura può essere eseguita con un dito inumidito con acqua. Passere il dito dall’inizio alla fine del cordone di silicone esercitando una leggera pressione. In questa fase vi accorgerete se avrete esagerato o no con la quantità di silicone. Se il dito asporta una notevole quantità di silicone, le superfici prossime alla sigillatura si sporcheranno in maniera eccessiva. Se il deposito di silicone è giusto il dito si sporcherà soltanto sulla punta e la sigillatura rimarrà circoscritta sull’angolo. In caso di scarso deposito di silicone sovrapporre con delicatezza un ulteriore filo di silicone.

Video riassuntivo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2012-09-23 10:59:12
Link copiato negli appunti