Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Un alimentatore serve per fornire un giusto valore di tensione ed un intensità di corrente adatti a far funzionare l’apparecchio ad esso collegato (detto generalmente carico o utilizzatore).

Per dimensionare il giusto alimentatore è necessario conoscere tre caratteristiche fondamentali dell’utilizzatore solitamente impresse su una targhetta o a rilievo.

  1. Valore di tensione: questo valore è espresso in volt ed è rappresentato con una V.
  2. Tipo di corrente (o tensione): a.c. corrente alternata oppure, d.c. corrente diretta, detta anche corrente continua. Spesso è utilizzato il simbolo "~" sinonimo di a.c. oppure "" sinonimo di d.c. la cui polarità deve essere assolutamente rispettata.
  3. Corrente assorbita: questo valore è espresso in ampere ed è rappresentato con una A.

Ricavati questi parametri è possibile dimensionare l’alimentatore, con le seguenti caratteristiche d’uscita (output).

  1. Valore di tensione: uguale al valore di tensione dell’apparecchio.
  2. Tipo di corrente (o tensione): uguale a quella dell’apparecchio.
  3. Massima corrente di uscita: almeno il 25% in più della corrente assorbita dall’apparecchio.
Pin It