loading

Vernice per ferro antiruggine migliore: guida alla scelta e prezzi

Se non trattata o prevenuta, la ruggine causa danni ad ogni tipo di oggetto in ferro, vediamo come trattarla con i migliori prodotti
Se non trattata o prevenuta, la ruggine causa danni ad ogni tipo di oggetto in ferro, vediamo come trattarla con i migliori prodotti

La ruggine è un composto che si forma spontaneamente sul ferro esposto all’umidità e che porta al suo deterioramento progressivo per corrosione. Se non trattata o prevenuta con prodotti antiruggine, causa quindi danni ad ogni tipo di oggetto, anche molto gravi nel caso di strutture portanti.

Il suo inconfondibile colore bruno-rossastro ha un effetto esteticamente molto bello che viene addirittura utilizzato ed imitato con prodotti specifici nella decorazione di interni ma, per salvare il ferro dal vero processo di ossidazione, è necessario usare dei prodotti antiruggine che ne prevengano la formazione o che almeno permettano di intervenire tempestivamente nel caso si sia già formata.

I vantaggi della vernice antiruggine

Sul mercato esiste una grande varietà di prodotti antiruggine tra cui quelli che permettono addirittura di non trattare perfettamente la base arrugginita ma di passare direttamente alla fase della pittura. Ogni vernice antiruggine ha comunque la funzione di inibire il processo di deterioramento che porta alla corrosione del metallo fino al suo completo sgretolamento.

 

Ruggine

Come scegliere la vernice antiruggine

I parametri per la scelta del prodotto giusto sono legati alle esigenze personali ma dei criteri oggettivi devono essere quelli di qualità e durabilità.

Superfici da trattare

La vernice più adatta va scelta in base al tipo di oggetto da dipingere e alla sua conformazione (per es. superfici piane o lavorate), alla sua collocazione ed esposizione agli agenti atmosferici e in base al budget che si ha a disposizione. Prodotti e strumenti professionali sono più costosi e sono giustificati in caso di lavori importanti e ripetuti nel tempo.

Densità

La vernice antiruggine può essere più o meno densa. Una vernice densa ha un maggiore effetto coprente ed evita il rischio di gocciolature ma si utilizza una grande quantità di prodotto anche tirandolo bene con un pennello. Con una vernice più fluida è forse necessaria una seconda mano ma in caso di decorazioni in rilievo è possibile dosare il prodotto per non creare troppo spessore. Le gocce si possono evitare immergendo solo la punta del pennello per non prelevare troppa vernice.

Strumenti utilizzabili

A seconda del tipo di superficie da verniciare e al tipo di prodotto, si possono usare strumenti diversi: rulli per superfici ampie e piane; pennelli di varie dimensioni per lavorazione più complesse e sottili (es. ringhiere); pistole a spruzzo per interventi più veloci ed impeccabili.

Durabilità

La durata di tenuta del prodotto dipende dalla sua qualità, da un’ottima preparazione della base che abbia rimosso tutta la ruggine già esistente (con spazzola d’acciaio o carta vetrata) e dalla protezione, ove possibile, degli oggetti in ferro dall’umidità (per es. proteggendoli con teli impermeabili o riponendoli al chiuso).

carteggiareVernice o spray?

La scelta dipende da diversi fattori perché una verniciatura a pennello è più accessibile ed economica mentre una verniciatura a spruzzo è più impeccabile ma richiede l’acquisto di una pistola ad aria compressa o l’utilizzo di prodotti spray che rendono necessario lavorare all’aperto e proteggere con cura tutto ciò che non va dipinto. I prodotti spray inoltre rendono ancora più volatili le sostanze tossiche in essi contenute ed è importante lavorare proteggendosi con una mascherina con filtri e degli occhiali da lavoro.

In entrambi i casi, bisogna carteggiare sempre la base per rendere la superficie liscia. Se si dipinge del metallo già verniciato, bisogna sempre verificare che non ci siano distacchi del vecchio strato di vernice. Se ci fossero rigonfiamenti della vernice, procedete rimuovendola con una spatola e carteggiando. Infine pulite sempre molto bene tutte le superfici da dipingere, perché strati di grasso o polvere non fanno aderire perfettamente la vernice.

Guida all’acquisto dei prodotti antiruggine

Questa è solo una piccola panoramica su una scelta di prodotti di qualità, facili da usare ed adatti anche ai non addetti ai lavori. Vediamo quali sono i migliori prodotti per eliminare la ruggine e riverniciare i nostri oggetti.

TIXE 105601 Geltix Smalto Gel Antiruggine, Batik, Bianco Lucido, 9.5 x 9.5 x 10 cm, 750 ml

TIXE 105601 Geltix Smalto Gel Antiruggine

Prodotto facile da usare, pronto all’uso. Finitura lucida, non cola. Ottimo rapporto qualità – prezzo.

Molto resistente alle intemperie, è adatto alla pittura di ferro e cancellate.

Prezzo Amazon: 19,99 euro 

Fernovus Bianco Ghiaccio Satinato antiruggine

Fernovus Bianco Ghiaccio Satinato 750 ml

Ottimo rapporto qualità – prezzo, è un prodotto in gel facilissimo da usare che permette di dipingere direttamente sulla ruggine, senza trattare la superficie. Con finitura satinata, offre una tenuta notevole ed un’elevata copertura che rende sufficiente una sola mano. Adatta all’interno e all’esterno.

Prezzo Amazon: 16 euro 

AREXONS PRIMER 100% ACRILICO

AREXONS PRIMER

 

Smalto acrilico spray, composto da resine di alta qualità, non nocive per la salute, che lo rendono adatto anche agli interni. Non cola ed è uno prodotto sovraverniciabile che protegge il ferro dalla ruggine nel  tempo. Rapida essiccazione.

Prezzo Amazon: 5,85 euro 

Come prevenire la ruggine

Se possibile, scegliete metalli meno vulnerabili alla ruggine come acciaio inossidabile o alluminio. Effettuate un controllo periodico dell’oggetto o della struttura perché la ruggine si può insinuare anche sotto una piccola scrostatura e svilupparsi in modo invisibile sotto lo strato di vernice. Procedete con la manutenzione periodica usando prodotti specifici (contenenti inibitori della ruggine) e proteggete il più possibile il ferro dagli agenti atmosferici. Nel caso di utensili in metallo, lavateli e asciugateli bene dopo ogni utilizzo e riponeteli in un ambiente asciutto e pulito. Anche l’accumulo di sporco e polvere può favorire il processo di corrosione.

Conclusioni

La manutenzione del ferro è un’attività necessaria se si vogliono preservare elementi in questo materiala dalla loro corrosione progressiva e piuttosto veloce. Il consiglio è quello di scegliere prodotti di qualità, il più possibile rispettosi dell’ambiente, che garantiscano una maggiore durata nel tempo in modo da ammortizzare anche il loro costo più elevato.

Un ultimo consiglio è quello di carteggiare sempre le parti arrugginite, anche nel caso di prodotti che non lo richiedano, così da eliminare tutte le parti di ruggine in rilievo e ottenere un una superficie liscia su cui far aderire ancora meglio la vernice. Questo permetterà di ottenere un risultato impeccabile anche dal punto di vista estetico.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-06-09 07:00:50
Link copiato negli appunti