loading

Lavanderia in poco spazio: idee su come arredarla

Vediamo come arredare una lavanderia in poco spazio: accessori, ambienti migliori, idee e consigli pratici per piccole lavanderie in casa.
Vediamo come arredare una lavanderia in poco spazio: accessori, ambienti migliori, idee e consigli pratici per piccole lavanderie in casa.

Disporre di un luogo unico in cui poter lavare i propri vestiti o, più in generale, qualsiasi indumento, può effettivamente semplificare e velocizzare diverse operazioni. Tuttavia, in molti pensano che arredare una zona lavanderia richieda tanto spazio, che per chi dispone di un ambiente casalingo ridotto potrebbe effettivamente risultare un grosso problema. In realtà però, non è importante lo spazio, bensì come questo viene utilizzato. In questa guida andremo quindi a proporre alcuni consigli di ottimizzazione, i quali potrebbero aiutare chiunque a creare una lavanderia in poco spazio, funzionale e comoda in qualsiasi occasione.

Prima di tutto, vedremo quindi quali sono le dimensioni minime consigliate per la zona da allestire e in sostanza quali elementi bisognerà includere. E in più, non mancherà anche una sezione dedicata alle effettive stanze migliori in cui creare questo piccolo angolo lavanderia. A questo punto, non crediamo ci sia molto altro da anticipare, perciò partiamo subito con questa guida approfondita.

Arredare una lavanderia in poco spazio: cosa serve

Arredare una lavanderia in poco spazio: cosa serve

La prima domanda importante da porsi prima di iniziare ad allestire una lavanderia in poco spazio è: di quanto spazio ho effettivamente bisogno? Per capirlo, dobbiamo innanzitutto fare un elenco di elementi che devono necessariamente essere inclusi. La dotazione base per un’area lavanderia è composta da: una lavatrice, un cesto da utilizzare per i panni sporchi, un lavatoio, un asse da stiro e uno stendibiancheria pieghevole. Quest’ultimo potrebbe anche essere sostituito da una asciugatrice, ma per ragioni di spazio preferiamo il primo dei due.

Ovviamente bisognerà includere nel pacchetto anche eventuali scaffali, mensole o specchi, ma questi potranno tranquillamente essere appesi al muro e non influiranno molto sull’area necessaria. In più, sarà necessario anche considerare un piccolo spazio per potersi muovere in libertà. Tuttavia, qualora si cercasse solo lo spazio per includere gli elettrodomestici all’interno di una stanza già abbastanza ampia, si potrà anche trascurare quest’ultimo punto.

Dimensioni minime per arredare una piccola lavanderia

Facendo quindi qualche breve calcolo e tenendo in considerazione le dimensioni medie degli elementi precedentemente descritti, anche una piccola area da 2 metri x 2 metri (anche 1,50 metri x 1,50 metri ottimizzando bene gli spazi) potrebbe tranquillamente bastare. A seconda della capacità della lavatrice, il tutto si potrebbe persino abbassare a 1,3o metri x 1,30 metri. Per farla breve quindi, il tutto dipenderà molto dalle dimensioni generali degli elettrodomestici scelti per popolare la nostra zona lavanderia. Qualora disponiate invece di più spazio a disposizione, allora potrete anche eventualmente pensare di aggiungere una asciugatrice, oppure di posizionarla anche sopra la lavatrice, utilizzando magari degli apposti mobili.

La stanza migliore dove costruire la lavanderia

La stanza migliore dove costruire la lavanderia

La scelta della stanza potrebbe essere, in alcuni casi, sostanzialmente obbligata. Magari qualcuno avrà l’area a disposizione solo all’interno di un ripostiglio, qualcun altro in cucina, o altri ancora in bagno o in balcone. Nel caso in cui invece ci sia la possibilità di allestire una lavanderia in poco spazio in una qualsiasi delle suddette stanze, cerchiamo di capire quali sono i pro e i contro per ognuna, così da poter essere certi della scelta definitiva.

Lavanderia in ripostiglio

Il ripostiglio è forse il luogo più adeguato per contenere una lavanderia. Il motivo è assolutamente molto semplice, in quanto questa risulterà invisibile dall’estero, così da avere un impatto minimo, se non nullo, sull’estetica generale dell’appartamento. In alterativa, si potrebbe anche pensare di creare appositamente un ripostiglio, quasi come se fosse una cabina armadio, installando dei muri di cartongesso intorno ai mobili e agli elettrodomestici. In ogni caso, consigliamo di scegliere una zona che possa essere arieggiata, o magari anche con una finestra, così che gli indumenti possano respirare e asciugarsi in maniera più adeguata. Inoltre, il ripostiglio può essere arricchito da molti scaffali sulle pareti, sicuramente molto utili per contenere tutti gli elementi fondamentali per completare i quotidiani cicli di lavaggio.

Lavanderia in cucina

Forse in pochi immaginano una zona lavanderia all’interno della cucina, ma non tutti pensano di poterla assemblare senza che risulti troppo visibile. Ad oggi forse viene troppo poco spesso utilizzato il frigorifero interno, il quale, dall’esterno, appare come un semplicissimo mobile come tutti gli altri. E se quindi si utilizzasse la stessa tecnica anche per gli elettrodomestici necessari per la lavanderia? Lavatrice e asciugatrice potrebbero essere infatti nascosti dalle classiche ante, all’interno del quale poter tranquillamente posizionare anche il cesto per i panni sporchi. Il comportamento sarebbe quindi molto simile a quello visto in precedenza, parecchio vicino a quello della cabina armadio. Tuttavia, consigliamo eventualmente di fare molta attenzione all’utilizzo delle suddette ante. Queste dovrebbero infatti rimanere aperte mentre la lavatrice è in funzione, così da evitare che la polvere si concentri all’interno. Dovrebbero invece rimanere chiuse in tutti gli altri casi, per evitare che eventuali pelucchi interagiscano con il piano dedicato alla cucina.

Lavanderia in bagno

Il primo luogo che viene sicuramente in mente a chi pensa di allestire una lavanderia in poco spazio è il bagno. Tuttavia, ad essere sinceri, crediamo che invece sia il peggiore e il meno consigliato. Prima di tutto: lo spazio a disposizione. Il bagno è infatti generalmente la stanza più piccola in una casa e potrebbe quindi risultare parecchio sconveniente occupare circa 2 metri quadrati di spazio da dedicate esclusivamente al lavaggio degli indumenti. Inoltre, è molto probabile che, pur riuscendoci, risulterebbe sostanzialmente impossibile mantenerli invisibili e inciderebbero di conseguenza sull’estetica della stanza. Ovviamente tutte queste considerazioni vengono fatte tenendo conto di pochissimo spazio a disposizione. Qualora invece abbiate un bagno abbastanza grande, potrete anche pensare di allestire la lavanderia senza grossi problemi.

Lavanderia in balcone

Come ultima alternativa, includiamo anche il balcone. Questa scelta è infatti molto comunque all’interno dei condomini, in cui, per questioni di spazio, la lavatrice e il lavatoio vengono spostati all’esterno. Il balcone potrebbe quindi essere il posto migliore, in quanto sicuramente molto arieggiato e quindi “salutare” per i propri indumenti. Tuttavia, è bene considerare i possibili cambiamenti climatici, i quali potrebbero effettivamente rovinare il bucato. Per evitare che ciò accada, consigliamo di acquistare una tenda in plastica da poggiare sullo stendibiancheria in caso di tempo incerto. Tutti questi discorsi però, hanno un limite fondamentale, ovvero lo spazio a disposizione sul balcone. Non è infatti detto che questo sia sufficiente per contenere tutti gli elettrodomestici e allo stesso tempo lasciare lo spazio di manovra per operare in completa tranquillità e semplicità.

Lavanderia in poco spazio: idee e consigli pratici

La stanza migliore dove costruire la lavanderia

Dopo aver analizzato nello specifico i pro e i contro di tutte le possibili stanze capaci di contenere una lavanderia, passiamo ad alcuni consigli molto utili sui materiali da preferire, gli accessori da acquistare, i lavori di insonorizzazione e anche i colori da utilizzare per rendere il tutto più gradevole dal punto di vista estetico.

Consigli sugli acquisti di materiali e accessori

Abbiamo quindi elencato gli elementi che non devono assolutamente mancare in una lavanderia e abbiamo anche visto le eventuali stanze in cui allestirla, perché quindi non concentrare ora l’attenzione su alcuni semplici quanto utili accessori da acquistare per rendere il tutto ancora più completo e funzionale?

Prima di tutto quindi, per tutti coloro che preferiscono utilizzare sia la lavatrice che l’asciugatrice, consigliamo il Meliconi The Tower, ovvero un comodo tool che permette di realizzare torre lavatrice-asciugatrice e di poterla eventualmente muovere in libertà. In confezione sarà quindi presente la base di appoggio mobile e quella che andrà a dividere i due elettrodomestici. Il tutto al prezzo di 69,01 euro. Qualora preferiate invece un prodotto più curato dal punto di vista estetico e che vi permetta anche di nascondere entrambi gli elettrodomestici dietro delle ante apribili, riportiamo il mobile a colonna in legno di VeCa, disponibile su Amazon a 680,00 euro.

Alternativa salvaspazio per chi invece utilizza soltanto la lavatrice, è lo scaffale multi funzione di APP LIFE, perfetto per organizzare tutti i prodotti dedicati al lavaggio su mensole resistenti e che occupano pochissimo spazio. Il suddetto prodotto è disponibile su Amazon a soli 0,00 euro.

Un altro utile strumento, soprattutto per le fasi di lavaggio è la retina per lavatrice, comoda per suddividere tutte le tipologie di indumenti ed evitare che si smarriscano. In particolare, riportiamo il kit da 8 pezzi presente su Amazon, completo di sacchetto extra large, ma anche di quello più compatto da utilizzare con i calzini. Il tutto a soli 14,99 euro.

Da non sottovaluta è anche l’utilizzo di un carrello portaoggetti salvaspazio e mobile, dotato di tre ripiani e quindi perfetto per contenere tutti gli utensili necessari. Quest’ultimo può anche essere ovviamente fissato in modo che non si muova e arriva con altri comodi ganci utili per appendere ulteriori oggetti. Disponibile in tre diverse colorazioni (bianco, nero e grigio) su Amazon al prezzo di 28,99 euro.

Infine, per organizzare al meglio il lavaggio e suddividere gli indumenti, riportiamo anche cesto portabiancheria a 3 scomparti, ideale per capi colorati, bianchi e neri. Quest’ultimo potrà anche essere acquisto in versione singola, qualora non ci fosse lo spazio necessario per contenerlo. Sempre disponibile su Amazon al prezzo di 0,00 euro.

Qualora desiderata ancora di più e vogliate semplificare un’altra operazioni molto frequente in lavanderia, consigliamo anche il prodotto di BoxLegend, perfetto per velocizzare il processo di piegatura dei vestiti. Quest’ultimo si presenta infatti come un semplice blocco pieghevole in plastica, il quale, se posizionato in maniera adeguata, faciliterà e velocizzerà tutte le operazioni, sia per le maglie che per i pantaloni o asciugamani. Il suddetto tool è disponibile su Amazon al prezzo di 15,99 euro.

Come insonorizzare una lavanderia

L’unico vero problema sonoro di una lavanderia è ovviamente dato dalla lavatrice in funzione. Quest’ultima infatti, qualora risulti essere vicina ad una stanza da letto a alla cucina, potrebbe effettivamente infastidire e non poco. Per cercare di limitare quanto possibile il problema, sarà possibile acquistare un tappetino antivibrante universale, ideato proprio per evitare che le lavatrici si muovano in maniera eccessiva. Qualora ciò non dovesse bastare, allora potrebbe essere necessario dover creare una doppia parete in cartongesso, così che lo spessore riesca a limitare il rumore. In ogni caso, consigliamo anche di controllare bene l’eventuale porta che divide la lavanderia dalla stanza, in quanto, qualora non fosse perfettamente allineate, potrebbe effettivamente lasciar passare più rumori del previsto.

Come scegliere i colori

A questo punto possiamo anche sbilanciarci sulla scelta del colore da utilizzare per le pareti, o in generale anche i mobili, della nostra lavanderia in poco spazio. Probabilmente la scelta più semplice e utilizzata è quella del bianco, classica, ma ache potrebbe effettivamente star bene con tutta la zona allestita. In alternativa, si potrebbe anche pensare di adeguare il colore a quello della stanza in cui la lavanderia si trova, così da evitare differenze troppo evidenti e che potrebbero rovinare l’estetica della camera. In tutti i casi, consigliamo di utilizzare sempre e solo della vernice idrorepellente, così da poter stare tranquilli nel caso in cui ci siano perdite d’aqua o schizzi improvvisi.

Per quanto riguarda la scelta dele mensole, delle ante e altro invece, consigliamo ovviamente di adeguare il colore e lo stile al resto dei mobili presenti in casa Qualora invece la lavanderia fosse completamente coperta e quindi considerata come una stanza unica, consigliamo dei colori accoglienti e piacevoli, come ad esempio quelli abbelliti dall’effetto legno chiaro. Tutto ciò è comunque profondamente soggettivo, perciò starà a voi decidere in che modo proseguire.

Conclusioni

Siamo quindi giunti alla fine della nostra guida, in cui speriamo di aver risposto a tutte le vostre domande in merito alla creazione di una lavanderia in poco spazio. Come avrete infatti avuto modo di leggere, allestire un’area di lavoro dedicata alla cura degli indumenti non è assolutamente difficile, ne tantomeno impossibile anche nel caso in cui non si disponga di tantissimo spazio in casa. Come già affermato un precedenza infatti, non importa il luogo o la quantità di spazio a disposizione, poiché con qualche operazione di ottimizzazione sarà possibile creare una perfetta lavanderia completa di tutti i comfort. Gli altri dettagli meno importanti saranno quindi da scegliere in maniera soggettiva, sulla base delle vostre esigenze di spazio e preferenze di stile. Tutti gli accessori presenti all’interno della nostra sezione dei consigli sono ovviamente superflui, ma potrebbero effettivamente tornare utili a moltissime persone e per tanti motivi diversi. A questo punto, siete perciò pronti per iniziare i vostri lavori di allestimento.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2022-07-01 07:23:22
Link copiato negli appunti