loading

Miglior termostato WiFi smart 2022: prezzi e guida alla scelta

Guida alla scelta del miglior termostato WiFi: classifica dei più apprezzati e consigli su come sceglierne uno in base alle proprie esigenze.
Guida alla scelta del miglior termostato WiFi: classifica dei più apprezzati e consigli su come sceglierne uno in base alle proprie esigenze.

Se siete alla ricerca dei migliori accessori intelligenti per la vostra nuovissima casa domotica, vi sarete sicuramente imbattuti anche nella sezione termostato WiFi Smart. I dispositivi appartenenti alla suddetta categoria infatti, possono effettivamente migliorare l’esperienza di utilizzo dell’impianto domestico, offrendo funzionalità intelligenti tramite smartphone e tablet, ma anche, in alcuni casi specifici, anche tramite gli assistenti vocali più diffusi, come ad esempio Alexa, Google Assistant e Siri. In questa particolare guida quindi, abbiamo deciso di selezionare i migliori termostati WiFi, cercando di suddividerli in due sezioni differenti: migliori in senso assoluto e migliori tra quelli più economici. Prima di partire con la lista però, vogliamo innanzitutto fare una panoramica generale sul termostato wireless, così che tutti possano avere chiaro l’obiettivo di questa guida.

Cos’è un termostato WiFi smart

Rispondiamo quindi alla domanda che sicuramente in molti si staranno facendo in questo momento: cosa è un termostato WiFi? Partiamo dalle basi: un termostato è un particolare accessorio che dispone di una sua interfaccia (fisica o digitale), dalla quale chiunque può modificare il comportamento dell’impianto di riscaldamento. Alcuni modelli più standard consentono solo di attivare o disattivare l’impianto, altri di programmare determinante temperature ad orari specifici e altri ancora di creare delle scene, dei timer e tanto altro ancora.

Cosa significa quindi termostato WiFi smart? Quando un termostato può connettersi alla rete domestica, questo può essere comandato anche a distanza, tramite l’utilizzo di applicazioni specifiche o protocolli domotici basati sugli assistenti vocali. Questo significa che, tutte le volte che si vorrà modificare una impostazione o qualsiasi altro dettaglio, non sarà necessario andare fisicamente difronte al termostato e farlo manualmente, ma lo si potrà fare a distanza tramite app o comando vocale e, in certi casi, persino quando si è fuori di casa.

Come funziona un termostato smart senza fili

Il funzionamento del termostato smart senza fili è abbastanza semplice da spiegare (in linea generale ovviamente). Il termostato base infatti, viene connesso alla caldaia come un qualsiasi altro dispositivo classico, perciò potrà in ogni caso funzionare senza problemi anche senza dover utilizzare le funzioni smart. A questo punto quindi, lo stesso termostato dovrà essere connesso alla rete WiFi di casa, che farà da ponte per la configurazione tramite lo smartphone. Ovviamente ogni termostato dovrà poi essere configurato tramite l’app specifica sviluppata dallo stesso produttore.

Alcuni termostati sono però oggi compatibili sono con alcuni protocolli domotici, ma fortunatamente, le aziende più importanti di questo settore, ovvero Amazon, Apple e Google, stanno lavorando ad un nuovo protocollo universale, chiamato Matter, che entro la fine del 2022 dovrebbe diventare il nuovo standard per tutti i dispositivi smart di questo topo.

I migliori termostati WiFi smart 2022

Arrivati a questo punto, possiamo senza dubbio lanciarci nella nostra lista dei migliori termostati WiFi smart attualmente disponibili per l’acquisto. Per ognuno di questi ovviamente, specificheremo la compatibilità con i protocolli (Alexa, Google Assistant e Siri), così che possiate essere certi dell’acquisto da fare. Iniziamo subito.

Nest Termostato di terza generazione

Nest Termostato di terza generazione

Se dovessimo effettivamente incoronare il miglior termostato WiFi smart, allora è molto probabile che il vincitore sarebbe proprio il Nest di terza generazione. Si tratta di un dispositivo domotico di proprietà di Google e che dispone di tutte le funzionalità più interessanti di cui un device di questo tipo dovrebbe essere dotato. Anche dal punto di vista del design infatti, si presenta come un accessorio molto bello da vedere e che sicuramente non stonerà all’interno di qualsiasi abitazione. Dispone anche della funzione Nest Learning Thermostat, la quale, dopo aver imparato le abitudini dell’utente, inizierà a modificare in autonomia la temperatura in base all’orario e alla temperatura esterna (ovviamente potrà anche essere disattivata). Attualmente è compatibile con Google Assistant, ma l’azienda ha già annunciato che entrerà presto nel programma Matter e potrà quindi essere utilizzato, in futuro, anche con Alexa e Siri.

Nest Termostato di terza generazione è acquistabile su Amazon a 275,00 euro.

Google Nest Thermostat E

Google Nest Thermostat E

Sulla scia del prodotto precedente, arriva anche il Google Nest Thermostat E, alternativa leggermente più economica e dotata di funzionalità praticamente identiche. Quest’ultimo dispone infatti della funzionalità intelligente di regolazione automatica della temperatura, tenendo in considerazione anche la presenza o meno di persone in casa. Ovviamente rimangono valide tutte le funzionalità intelligenti disponibili su app tramite Google Assistant e anche in questo caso, il supporto si estenderà a Matter entro la fine dell’anno. In confezione sarà presente anche un comodo stand da comodino, nel caso in cui si preferisse poggiarlo anziché fissarlo a muro.

Google Nest Thermostat E è disponibile a 238,1 euro su Amazon.

Netatmo NTH01-IT-EC Termostato Wifi Intelligente

Netatmo NTH01-IT-EC Termostato Wifi Intelligente

Arriviamo ora a parlare di quello che può essere considerato forse il migliore per rapporto qualità prezzo. A poco più di 100 euro infatti, ci si porterà a casa un termostato WiFi intelligente e compatibile sin da subito con tutti i protocolli domotici più popolari (Siri, Alexa e Google Assistant), oltre che ovviamente anche dall’applicazione proprietaria. La confezione arriva competa di tutti gli accessori per fissare il device al muro, oppure anche semplicemente per poggiarlo sul comodino. Ciò che lo rende così economico è sicuramente la sua interfaccia molto basilare, che consente di fare molto poco dal dispositivo stesso. Tutte le funzioni infatti potranno essere utilizzati da app (fatta davvero molto bene), oppure da tramite comandi vocali.

Netatmo NTH01-IT-EC Termostato Wifi Intelligente può essere acquistato su Amazon a 142,9 euro.

Bticino Termostato Wifi Intelligente Smarter2 with Netatmo

Bticino Termostato Wifi Intelligente Smarter2 with Netatmo

In collaborazione con Netatmo, anche Bticino offre la sua soluzione intelligente, ovvero il termostato Smarter2. Quest’ultimo dispone di una configurazione ad incasso e un design molto minimal e abbastanza elegante. Si presenta infatti con una placca completamente bianca, interrotta solo da un leggero LED che modifica la sua lunghezza a seconda della temperatura impostata. Anche in questo caso, come per il dispositivo precedentemente elencato, l’interfaccia di utilizzo è abbastanza basilare, poiché tutte le sue funzioni più avanzate potranno essere attivate tramite l’applicazione companion “Home + Control”. Da sottolineare inoltre che il suddetto dispositivo potrà, sin da subito, essere configurato per l’utilizzo tramite Alexa, Google Assistant e Siri.

Bticino Termostato Wifi Intelligente Smarter2 with Netatmo è acquistabile su Amazon a 174,00 euro.

tado° Kit Base

tado° Kit Base

Chiudiamo infine la sezione con l’ultimo termostato WiFi smart che merita senza dubbio di essere presente in questa lista. Si tratta del termostato di tado, qui presente nella sua versione con kit base. Per poter funzionare infatti, è necessario installare un piccolo bridge dietro al modem, il quale servirà per fare da ponte e consentire una configurazione e connessione rapida e stabile. Un volta installato, potrà ovviamente essere comandato a distanza tramite l’applicazione mobile, oppure tramite gli assistenti vocali, che anche in questo caso sono Alexa, Google Assistant e Siri. L’app è davvero ben fatta, mentre le funzioni disponibili dallo stesso termostato sono leggermente limitate anche nell’interfaccia, abbastanza semplice, ma allo stesso tempo anche sufficientemente elegante.

Puoi trovarlo su Amazon al prezzo di 219,99 euro.

I migliori termostati WiFi economici

Finora abbiamo concentrato l’attenzione sul migliori prodotti in assoluto, ma adesso, vogliamo considerare una cerchia leggermente più ristretta, provando ad elencare i migliori termostati WiFi economici disponibili per l’acquisto online. Come avrete modo di notare però, ciò che li renderà economici sarà la mancata compatibilità con tutti gli assistenti vocali (o almeno con Siri, che è il protocollo più costoso da supportare), anche se l’app per smartphone rimarrà sempre e comunque disponibile per load configurazione.

Beok BOT-313 Termostato Wifi Per Caldaia a Gas

Beok BOT-313 Termostato Wifi Per Caldaia a Gas

Partiamo ancora una volta da quello che può essere considerato il migliore della sezione. Il termostato WiFi smart di Beok dispone infatti di una interfaccia digitale molto semplice e che può essere comandata tramite i tasti fisici presenti sulla placca, anche abbastanza intuitivi. Le sue funzionalità intelligenti dipendono dall’applicazione per smartphone BeokHome, ma potrà essere configurato anche per l’utilizzo tramite Google Assistant e Alexa. Purtroppo non è supportato Siri e quindi Apple HomeKit. Disponibile anche in versione non WiFi oppure un pack da quattro ad un prezzo più conveniente.

Beok BOT-313 Termostato Wifi Per Caldaia a Gas è disponibile a 49,99 euro su Amazon.

Cronotermostato digitale Wifi dualband

Cronotermostato digitale Wifi dualband

Un’alternativa molto interessante arriva da plikc. Il modello NEVE X W si presenta infatti come esteticamente molto simile ai termostati più classici, ma all’interno racchiude delle funzionalità smart alla pari dei prodotti visti in precedenza. Questo può infatti essere completamente gestito dall’applicazione ufficiale, oppure attraversi l’uso dei comandi vocali di Alexa e Google Assistant. Anche in questo caso quindi, manca completamente il supporto ad Apple HomeKit. L’interfaccia del termostato può sembrare inizialmente caotica, ma dopo pochi utilizzi diventa abbastanza chiara e intuitiva. Inoltre, da sottolineare il fatto che, con il modello del 2021, tutta l’interfaccia è stata anche tradotta completamente in italiano, cosa che prima mancava.

Il prodotto è acquistabile su Amazon a 73,00 euro.

LEDLUX LL0253, Termostato Caldaia Wifi.

LEDLUX LL0253, Termostato Caldaia Wifi

Infine, ecco anche il LEDLUX LL0253, termostato wifi molto semplice dal punto di vista estetico, ma ancora una volta ricco di funzionalità intelligenti. Si presenta, in particolare, come una placca bianca con display luminoso, che ospita una interfaccia forse non bellissima da vedere, ma comunque piena di tutte le informazioni necessarie. Sulla stessa placca sono inoltre presenti diversi tasti funzione touch anziché fisici. Tutte le opzioni più avanzate potranno essere gestite dall’applicazione mobile per smartphone, ma non manca anche in questo caso il supporto con gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant. Decisamente un prodotto da considerare nella scelta del proprio termostato senza fili.

LEDLUX LL0253, Termostato Caldaia Wifi è acquistabile su Amazon a 55,00 euro.

Come scegliere un termostato smart WiFi

A questo punto, non è escluso che qualcuno di voi si starà chiedendo: ma per quale motivo la selezione comprende questi specifici dispositivi? La risposta è piuttosto semplice da dare, in quanto abbiamo deciso di selezionare i prodotti sulla base di sei categorie differenti, cercando di parlare solo dei device che riuscivano a contenerle tutte in maniera bilanciata e conveniente. Queste categorie sono: compatibilità, dimensione, alimentazione, display, app e funzionalità smart e prezzo.

Compatibilità

La compatibilità per un tempestato wifi smart può riguardare due cose: i protocolli intelligenti o lo stesso termostato. Non ne abbiamo parlato moltissimo perché abbiamo dato per scontato che il sistema di riscaldamento fosse effettivamente compatibile con gli impianti intelligenti. Ormai è piuttosto comune che la caldaia sia predisposta a sistemi di questo tipo, ma per esserne certi consigliamo di informarvi maggiormente ed essere sicuri che il tutto possa funzionare senza problemi. La seconda tipologia di compatibilità, riguarda appunto gli assistenti vocali. Il protocollo più difficile e anche costoso da rispettare è quello di Apple HomeKit (ovvero la compatibilità con Siri) e per questo motivo è più difficile trovare dispositivi compatibili rispetto a quelli interfacciabili con Alexa e Google Assistant. Tuttavia si spera che con l’introduzione del protocollo universale Matter, questa frammentazione si vada sempre più ad alleggerire.

Dimensione

I termostati wifi non si differenziano poi così tanto rispetto a quelli classici in quanto a dimensioni. All’interno delle informazioni di ogni prodotto riportato sono presenti anche le dimensioni specifiche, perciò, qualora necessitiate di tale informazioni, potrete sicuramente farne riferimento. Da sottolineare il fatto che alcuni dei dispositivi visti in precedenza potranno anche essere installati su stand da comodino e non sarà quindi necessario utilizzare le placche a muro.

Alimentazione

Per quanto riguarda l’alimentazione, ci si può affidare ancora una volta alla flessibilità dei termostati elencati in precedenza. Come già più volte accennato infatti, alcuni di questi possono essere tranquillamente poggiati sul comodino, grazie all’alimentazione tramite USB e, in casi più specifici, persino a batteria. Qualora optiate invece per quelli più standard ad incasso, l’alimentazione arriverà direttamente dai fili a muro. In generale comunque, tutti i termostati elencati possono essere incassati a parete.

Display

Il display e l’interfaccia sono effettivamente i due fattori che tendono ad alzare o abbassare il prezzo dell’intero dispositivo. Il più completo sotto questo punti di vista è il Google Nest di terza generazione, l’unico completo di display LCD a colori e interfaccia moderna e fluida, gestita al meglio ovviamente da Google. Ciò lo rende quindi un dispositivo molto più curato, ma anche più costoso. Tutti gli altri possono invece contare su interfacce molto più basilari e che, in alcuni casi, si limitano solo a mostrare l’attuale temperatura impostata. Qualora siate comunque certi di utilizzare più che altro l’app per smartphone, risparmiare sul display non sarà sicuramente un grosso problema.

App e funzionalità smart

Ecco invece un elemento parecchio importante da considerare. Partiamo subito col dire che, una delle differenze più importanti tra le due categorie viste in alto (migliori e migliori più economici) sta proprio nella qualità dell’applicazione e di conseguenza delle funzionalità smart. L’app di Nest, Tado e Netatmo sono indubbiamente le migliori della categoria, mentre quelle proprietarie dei termostati più economici si limitano a offrire le funzionalità standard, con una interfaccia basilare e sicuramente meno curata dal punto di vista estetico. In linea di massima, tutti i suddetti termostati offrono come funzionalità la possibilità di modificare la temperatura, impostare dei timer o degli orari specifici di accensione e spegnimento, mentre solo quelli più costosi, come ad esempio appunto quelli di Nest, possono contare su funzioni più intelligenti, che consentono anche di modificare in autonomia la temperatura tramite l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, oppure di abilità le funzioni di risparmio energetico per risparmiare in bolletta.

Prezzo

Infine, come non considerare anche il prezzo di vendita. Tutto ciò di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente influenza in qualche modo il prezzo generale del dispositivo. Migliori sono la qualità costruttiva e le funzioni smart, più alto è il prezzo. Da considerare che un’importante fattore è quello relativo alla compatibilità con gli assistenti vocali. Qualora si utilizzasse il sistema Alexa o Google Assistant, si potrà anche andare a risparmiare qualcosina, ma nel caso in cui si utilizzasse HomeKit di Apple, e quindi Siri, bisognerà per forza di cose optare per prodotti più costosi.

Conclusioni

Conquista quest’ultima considerazione sul prezzo, possiamo quindi chiudere la nostra guida, in cui speriamo di aver riportato il termostato WiFi smart che stavate cercando. Abbiamo infatti provato ad elencare quelli che, secondo la nostra opinione, potevano rappresentare i migliori dispositivi della categoria attualmente disponibili per l’acquisto. A questo punto, la scelta finale spetta soltanto a voi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2022-07-19 14:08:08
Link copiato negli appunti