loading

Bonus mobili anche per chi acquista una stufa a pellet

L'Agenzia delle Entrate ha precisato che il bonus mobili al 50% spetta anche per chi acquista una stufa a pellet con l'opzione dello sconto in fattura.
L'Agenzia delle Entrate ha precisato che il bonus mobili al 50% spetta anche per chi acquista una stufa a pellet con l'opzione dello sconto in fattura.

Ristrutturare casa e acquistare mobili nuovi e grandi elettrodomestici con lo sconto fiscale al 50%. Il bonus mobili in particolare è la detrazione Irpef del 50% prevista per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Il bonus mobili è stato prorogato dalla recente legge di bilancio (legge n. 178/2020, art. 1, comma 58) anche per gli acquisti che si effettuano nel 2021, ma l’Agenzia delle Entrate precisa che può essere richiesto solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2020.

Si possono acquistare con il bonus mobili letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione ma anche grandi elettrodomestici come frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga e asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, stufe elettriche, forni a microonde.

Bonus mobili spetta in caso di stufa a pellet

Condizione indispensabile per avere il bonus mobili è di realizzare una ristrutturazione edilizia, sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali.

Il bonus mobili spetta anche quando si è acquistata una stufa a pellet con l’opzione sconto in fattura. A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad una domanda di un contribuente a cui ha precisato che il bonus mobili è riconosciuto a coloro che usufruiscono della detrazione Irpef prevista dall’art. 16-bis del Tuir, per aver realizzato alcuni degli interventi di recupero del patrimonio edilizio. Per beneficiarne è necessario che l’intervento sia riconducibile almeno alla manutenzione straordinaria. Nella categoria “manutenzione straordinaria” rientrano anche gli interventi finalizzati all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, quale l’installazione di una stufa a pellet.

Infine l’Agenzia delle entrate ha precisato che rimane ferma la possibilità di usufruire del bonus mobili ed elettrodomestici anche se il contribuente ha scelto, in alternativa alla detrazione, di cedere il credito o di esercitare l’opzione per lo sconto in fattura.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

2021-04-26 14:26:36
Link copiato negli appunti