loading

Come pulire il filtro della lavatrice

Pulire il filtro della lavatrice è un'operazione che andrebbe svolta almeno una volta ogni tre mesi, per evitare problemi, vediamo come fare
Pulire il filtro della lavatrice è un'operazione che andrebbe svolta almeno una volta ogni tre mesi, per evitare problemi, vediamo come fare

Se la lavatrice non funziona correttamente o emana cattivi odori, la soluzione potrebbe essere quella di pulire il filtro della lavatrice. Le cause sono, solitamente, incrostazioni di calcare, residui di detersivo che si accumulano oppure di oggetti estranei dimenticati nelle tasche degli abiti.

Innanzitutto per pulire il filtro della lavatrice bisogna individuare lo sportello in cui si trova il nostro filtro: generalmente si trova sul lato frontale, appena sotto l’oblò, ma in alcuni modelli è posizionato sul retro (generalmente nelle lavatrici a carica dall’alto).

Il prossimo step è dotarsi di alcuni stracci, o ancora meglio di una bacinella, per raccogliere l’acqua che uscirà dal filtro.

Dopo aver staccato l’elettrodomestico dalla corrente, aprire lo sportello e svitare la manopola del filtro in senso antiorario: a volte – a causa del calcare accumulato – potrebbe porre resistenza, ma forzando leggermente bisognerebbe essere in grado di allentarlo senza troppi problemi.

Raccogliere l’acqua che fuoriesce nella bacinella preparata in precedenza, dopodiché svitare completamente ed estrarre il filtro con molta delicatezza.

Per pulire il filtro della lavatrice è sufficiente sciacquarlo sotto un getto d’acqua bollente (dopo aver rimosso eventuali corpi estranei incastrati), ma se non dovesse bastare si può agire utilizzando uno straccio pulito.

Completata l’operazione basterà riavvitarlo in senso orario e richiudere lo sportello: semplice, non è vero? Con un ciclo di prova possiamo verificarne, poi, il corretto funzionamento.

Prevenire è meglio che curare, perciò è consigliabile pulire il filtro della lavatrice almeno una volta ogni tre mesi, aggiungendo prodotti anticalcare ai nostri lavaggi.

Esistono in commercio anche dei prodotti chimici che svolgono la stessa funzione, in maniera più semplice. Si tratta generalmente di bustine oppure di additivi liquidi da aggiungere ad un lavaggio a vuoto.

Il loro scopo è, ovviamente, quello di sciogliere il calcare in eccesso ed eliminare lo sporco ed i residui di detersivo, agendo sui diversi componenti della lavatrice, ma nel caso di oggetti estranei bisognerà comunque procedere manualmente all’apertura del filtro.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-07-01 07:00:07
Link copiato negli appunti