loading

Come scegliere il concime migliore per piante e prato

Guida alla scelta del miglior concime per piante e prato che contengano minerali fondamentali come il potassio, l’azoto e il fosforo.
Guida alla scelta del miglior concime per piante e prato che contengano minerali fondamentali come il potassio, l’azoto e il fosforo.

Le piante, come noi, sono organismi ricettivi e delicati che hanno bisogno di una cura costante e del giusto nutrimento per crescere. La scelta del giusto fertilizzante gioca un ruolo fondamentale per la vita della tua pianta. Quello dei concimi per piante e prato è un mondo tutto da esplorare che varia anche in base al periodo di concimazione. È importante tenere sempre a mente, comunque, che usare un concime naturale è sempre la scelta migliore. Qui una semplice guida per capire qual è il concime per piante e prato che fa per te!

Concimi e fertilizzanti: cosa sono?

concimi e fertilizzanti

I fertilizzanti sono mezzi tecnici che usiamo in agricoltura per migliorare le condizioni del suolo e possono essere nutritivi come il concime, ammendanti, quando migliorano le proprietà fisiche della terra, o correttivi, utilizzati nel caso ci sia bisogno di modificare la reazione dei terreni anomali.

A cosa servono?

I concimi sono fedeli alleati per la crescita e la manutenzione delle tue piante da vaso o giardino. Possono essere organici, minerali, organo-minerali e biologici. È importante scegliere il concime in base al tipo di pianta. Stessa cosa vale per il tuo prato che, durante l’anno, ha bisogno di una costante attività di concimazione, che gli fornisca gli elementi minerali di base di cui le piante erbacee hanno bisogno per crescere bene nella fase di fotosintesi clorofilliana. È necessario non far mai mancare al nostro verde tre elementi minerali in particolare: azoto, fosforo e potassio. In media un tappeto erboso si nutre di 25 grammi di azoto per mq all’anno, 12 di potassio, 6 di fosforo. È da tenere presente il periodo di concimazione, perché al variare della stagione, varia anche il consumo che le piante fanno di questi minerali. Se si decide di concimare in fase di semina, bisogna utilizzare fertilizzare con concimi ad alto contenuto di fosforo. Se si semina in autunno, non dobbiamo far mancare al nostro prato l’azoto necessario. In estate e inverno è indispensabile il potassio.

Tipologie di concime

tipi di concime

L’azoto è un concime azotato e serve a far crescere meglio la pianta e a favorire la produzione di nuovi germogli. È necessario per tutte le nuove piante, le piante da fiore e frutto, le piante stagionali, in fioriere, giardini e orti. Rende le foglie più verdi. È importante dosare bene la quantità di azoto che vogliamo dare alle nostre piante, perché altrimenti rischiamo di fare più male che bene. È preferibile quindi scegliere concimi con graduale cessione d’azoto. Ad ogni modo puoi verificare un eccesso del minerale direttamente sulla pianta che tenderebbe a non crescere, le foglie a ingiallirsi e a farsi più secche.

Il fosforo è un concime fosforico che va utilizzato per frutta e verdura e piante fiorite. Favorisce la lignificazione della pianta e la produzione di nuove radici. Anche un eccesso di fosforo può portare a delle controindicazioni, come le foglie rosso-marroni, una fioritura carente e una difficoltà alla crescita dei frutti.

Il potassio è un concime potassico che migliora la fioritura e la colorazione dei frutti. Se mal utilizzato, il potassio può portare delle piccole necrosi scure sull’estremità delle foglie.

Conosciuti i principi di base, non ci resta che vedere quali sono i concimi per piante e prato nello specifico e capire quali sono quelli che fanno per te in base al loro utilizzo! Di seguito riportiamo una rapida guida di consultazione, per chi voglia scoprire questo variegato mondo in modo semplice e veloce!

Concime azotato

concime azotato

Un concime che sia più ricco di azoto (N), è indicato per le piante verdi da interno, e questo perché concime la produzione di foglie.

L’azoto è un elemento indispensabile per l’accrescimento delle piante. Il composto è contenuto nelle foglie e in tutti i tessuti vegetali. L’azoto stimola l’accrescimento vegetale, la formazione della clorofilla e la conseguente capacità di fotosintesi della pianta. La concimazione azotata è indispensabile nella FASE DI ACCRESCIMENTO DELLA PIANTA, perché stimola la fotosintesi, la colorazione delle foglie e un buon sviluppo vegetale. Ci sono diversi modi in cui può essere somministrato un concime azotato alla tua pianta. Principalmente si può far riferimento a: concime nitrico, ammoniacale e organico. Il primo è quello immediatamente disponibile per le piante e per questo detto A RILASCIO IMMEDIATO. Più disponibile per le piante è l’azoto ammoniacale, che ha un rilascio più lento rispetto a quello nitrico. In questo modo le piante sono portate ad una maggiore capacità di assorbimento dell’azoto. L’azoto organico è ottenuto da sostanze esistenti in natura o da scarti di lavorazione umana. La composizione dell’azoto organico si compone di urea, calciocianamide e condensati di urea-formaldeide. L’urea garantisce una distribuzione uniforme dell’azoto nel terreno ed è preferibile per il fatto che non rilascia residui acidi nel suolo.

Concime fosfatico

concime fosfatico

Un concime che sia più ricco di fosforo e potassio è l’ideale per le piante da fiore e acidofile.

I concimi a base di fosforo possono essere minerali (chimici) o naturali (fosfatici). I concimi fosfatici di origine chimica sono : il perfosfato semplice, il perfosfato concentrato e il perfosfato triplo. I concimi fosfatici naturali sono le rocce fosfatiche e la farina d’ossa. Il perfosfato d’ossa si può usare per la concimazione dei cereali, degli ortaggi e degli alberi da frutto. Il concime fosfatico più solubile è il perfosfato semplice. Alcuni di esso si presentano in forma liquida e vengono utilizzati per la concimazione di fondo. Si possono somministrare con la Fertirrigazione e hanno la capacità di migliorare le proprietà chimico-fisiche dei terreni troppo calcarei. Il prezzo trovato su Amazon è di .

Concime potassico

concime potassico

I fertilizzanti potassici, sono prodotti usando sali di potassio prelevati  dai giacimenti di carnallite o kainite.

È necessario scegliere il concime potassico in base al terreno e alla pianta di riferimento. Diverso è che si tratti di coltivazioni di cipolla, patata, pomodoro e tabacco per cui è più indicato il solfato di potassio e il nitrato di potassio. È importante non esagerare con il potassio, perché un uso spropositato di questo minerale può causare una diminuzione delle risorse di magnesio presenti nelle piante, ed indispensabili per una corretta fotosintesi. Nel caso degli alberi da frutto, è importante che il concime potassico venga utilizzato in primavera. Per il resto si può concimare appena prima del riposo vegetativo. Lo trovi su Amazon a .

Solfato di potassio

Il solfato di potassio è un preparato industriale che si presenta sottoforma di polvere giallognola, pura e inodore che è particolarmente versatile. Lo si può utilizzare infatti per vari tipi di terreno perché la sua costituzione chimica è in grado di rilasciare autonomamente il cloro. In vendita su Amazon a 32,90  euro.

Cloruro di potassio

È il fertilizzante più economico ed utilizzato. Si trova in commercio a allo stato granulare ottenuto grazie alla triturazione di minerali. Si consiglia di utilizzarlo per terreni molto permeabili che riescono a rilasciare in maniera più veloce il cloro.

Concimi per orto frutteti e piante

Come detto sopra, per il nostro orto e per le nostre piante da frutto è necessario utilizzare concimi che contengano i due principali macro-elementi. Per cercare di stressare il meno possibile i cibi che andremo a portare in tavola, è possibile fare riferimento a dei semplici metodi di concimazione naturale che ti proponiamo qui di seguito

La borlanda di barbabietola

La borlanda di barbabietola (melasso di barbabietola di zucchero) è un concime organico di origine vegetale. La borlanda è lo scarto ottenuto dopo la fermentazione e la distillazione della melassa della barbabietola. Contiene soprattutto azoto e in misura minore potassio. Aiuta le piante e gli ortaggi ad assorbire gli elementi del terreno, a rinforzare le difese naturali della pianta e a migliorare la struttura del terreno. È un concime perfettamente naturale, utilizzato nell’agricoltura biologica, perché a basso impatto ambientale.

Trichoderma

Trichoderma e altri tipi di funghi, che fungono da additivi per rivitalizzare il terreno. Il Trichoderma è un microorganismo che aiuta a rinforzare l’apparato radicale del terreno, oltre che a velocizzare i tempi di accrescimento e migliorare la qualità della pianta. È biodegradabile e naturale e viene utilizzato sempre di più all’interno dell’agricoltura biologica. Acquistabile su Amazon a .

Quando usarlo?

 

Il momento più adatto per utilizzare un concime è alla fine dell’inverno, quando avviene la comparsa della prima vegetazione, nel nostro paese di solito intorno a marzo/aprile. Vediamo come usarlo.

Come usarlo, dosaggio e  consigli

Il dosaggio giusto è riportato su ogni sacchetto di fertilizzante ed è importante rispettarlo, dato che in caso di eccessivo dosaggio andremmo a rovinare le caratteristiche del terreno ed in caso contrario non apporteremmo alcun miglioramento.

Nel caso abbiate deciso di coltivare ortaggi nel vostro giardino o balcone, ricordate di utilizzare un fertilizzante specifico per orto.

I migliori concimi per prato o orto

Come abbiamo visto per ottenere i risultati migliori di crescita e mantenimento del proprio giardino o prato abbiamo bisogno di una mano da parte dei concimi, organici, minerali o biologici che siano. È importante scegliere il concime in base al tipo di piante, fiori o prato che vogliamo curare, vediamo cosa propone il mercato.

Concime Liquido con Azoto Fosforo Potassio

Concime Liquido con Azoto Fosforo Potassio

Concime per frutti vari consente uno sviluppo regolare della pianta con ottima fruttificazione.

Lo trovi su Amazon a .

Verde Vivo concime pellettato

VERDE VIVO Concime pellettato

Se stai cercando il miglior concime per il tuo prato possiamo suggerirti Verde Vivo, concime ideale per un prato esteticamente perfetto, sano e forte. Lo trovi  in sacchetti da 5kg a .

Solabiol Concime granulare Biologico

Solabiol Concime granulare

Se invece hai deciso di coltivare un orto, il fertilizzante migliore per te è Solabiol concime per orto domestico, 100% naturale favorisce la crescita della pianta raggiungendo fino al 50% in più di raccolto. Lo trovi in sacchetti da 750gr a .

Avere il pollice verde non è una dote innata, ma un esercizio continuo, acquisito con la pazienza e la dedizione che solo i veri amanti delle piante sanno dimostrare! Sperando che questa breve guida possa esserti utile, non ti resta che immergerti nel fantastico mondo del verde.

 

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-04-07 13:18:18
Link copiato negli appunti