Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

interruttore differenziale elettricoIn ogni casa deve essere installato un interruttore differenziale, comunemente conosciuto come salvavita. Senza entrare in particolari tecnici sulla singolare struttura circuitale di questo dispositivo, ci limiteremo nel dire che, serve per proteggere noi stessi da eventuali contatti accidentali diretti o indiretti con fili elettrici sotto tensione.

Per l'uso domestico è possibile installare a vostra discrezione o un interruttore differenziale puro, o un interruttore magnetotermico differenziale. Una cosa da controllare per scegliere quale prodotto acquistare, è la potenza che l'ente fornitore di energia elettrica mette a vostra disposizione (solitamente 3kw). Basterà controllare una bolletta oppure leggere il cartellino posto sul contatore.

Cosa chiedere al negoziante.

Per utenti con potenza non superiore a 3kw.

Differenziale puro, due poli, 25 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere

oppure

magnetotermico differenziale, due poli, 16 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere, serie 6000.

Per utenti con potenza non superiore a 6kw.

Differenziale puro, due poli, 40 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere

oppure

magnetotermico differenziale, due poli, 32 ampere, corrente differenziale 0,03 ampere, serie 6000.

Come montare l'interruttore differenziale.

L'operazione seguente va eseguita con l'interruttore generale, sito vicino al contatore, in posizione OFF. Rimuovi il coperchio del centralino dove sono alloggiati gli eventuali magnetotermici e con un cercafase assicurati che non vi sia nessun cavo sotto tensione. Individua la coppia di fili d'ingresso, ossia quelli provenienti dal contatore e inseriscili nell'interruttore acquistato(per convenzione si usa come ingresso la parte alta dell'interruttore).Con un cavo di sezione non inferiore a quella dei cavi d'ingresso, connetti l'uscita (dell'interruttore in esame) dove in origine erano collegati i due fili d'ingresso. In poche parole questo dispositivo va circuitalmente interposto tra l'interruttore del contatore e il rimanente impianto elettrico. Richiudi il centralino e dai tensione all'impianto. Prova il funzionamento del differenziale premendo il pulsante di test, provvederà automaticamente a togliere tensione in tutto l'appartamento.

schema collegamento interruttore differenziale

Commenti  

-1 #25 Aggiustatutto.it 2015-07-02 12:45
Citazione Mauro Parisi:
Salve a tutti. Ho acquistato un interruttore differenziale EATON PFIM -25/2/003 (In=25A; Id=0,03A). Il differenziale (nuovo) però è bloccato in posizione di OFF. Come posso sbloccarlo? Ho provato a premere il tasto T ma non ha alcun effetto. Ho pensato che si tratti di un blocco di sicurezza e che va sbloccato nella fase di installazione, ma come fare? Non vedo altri pulsanti.

ciao Mauro, forza la leva dell'interruttore verso il basso poi riportala in alto (on)
Citazione
-2 #24 Mauro Parisi 2015-06-27 19:46
Salve a tutti. Ho acquistato un interruttore differenziale EATON PFIM -25/2/003 (In=25A; Id=0,03A). Il differenziale (nuovo) però è bloccato in posizione di OFF. Come posso sbloccarlo? Ho provato a premere il tasto T ma non ha alcun effetto. Ho pensato che si tratti di un blocco di sicurezza e che va sbloccato nella fase di installazione, ma come fare? Non vedo altri pulsanti.
Citazione
-1 #23 Aggiustatutto.it 2015-05-15 17:09
Citazione giancarlo p:
è possibile ed utile installare il differenziale in un vecchio impianto privo di messa a terra?

ciao Giancarlo, è assolutamente necessario.
Citazione
-1 #22 giancarlo p 2015-03-06 15:16
è possibile ed utile installare il differenziale in un vecchio impianto privo di messa a terra?
Citazione
-3 #21 Aggiustatutto.it 2014-11-07 15:19
Citazione antonio2667:
Ho creato un nuovo impianto elettrico .1° dal contatore al diferenziale ho passato cavi da 4, poi altri x prese e punti luce da 2,5 ho messo il differenziale da 25 A 0.03A e 5 diferenziali
da 16 A x le camere .ogni 15 giorni mi scatta il differenziale da 25. cosa faccio?

ciao Antonio, segui questa guida per la ricerca del guasto, http://www.aggiustatutto.it/faidate-lavori/elettricita/93-isolamento-e-ricerca-guasto-in-un-impianto-elettrico.html se non risolvi posta nel forum.
Citazione
-1 #20 antonio2667 2014-09-08 11:56
Ho creato un nuovo impianto elettrico .1° dal contatore al diferenziale ho passato cavi da 4, poi altri x prese e punti luce da 2,5 ho messo il differenziale da 25 A 0.03A e 5 diferenziali
da 16 A x le camere .ogni 15 giorni mi scatta il differenziale da 25. cosa faccio?
Citazione
-1 #19 Aggiustatutto.it 2014-01-21 17:36
Citazione giuseppedema:
Dovrei mettere un differenziale puro un mt dedicato a tutte le prese un mt per i punti luce e un mt per il condizionatore d.aria
Il differenziale lo prendo di 25a
I magnetotermici di 10a o 16 a??

Ciao Giuseppe, ok per il defferenziale puro, come riportato nella scheda se hai una potenza di 3kw. Magnetotermici: luci 10A, prese 16A (verifica che i collegamenti del circuito prese siano con cavi di sezione 2,5mm²) stessa cosa per il condizionatore 16A e cavi da 2,5mm²
Citazione
+2 #18 giuseppedema 2014-01-06 23:02
Dovrei mettere un differenziale puro un mt dedicato a tutte le prese un mt per i punti luce e un mt per il condizionatore d.aria
Il differ3nziale lo prendo di 25a
I magnetotermici di 10a o 16 a??
Citazione
-1 #17 Aggiustatutto.it 2013-12-13 19:36
Citazione Dandy:
Posso collegare un magnetotermico differenziale se dal contatore generale mi arrivano due fasi invece che una fase ed un neutro? funzionerebbe comunque in caso di bisogno?

Ciao Dandy, si certamente.
Citazione
-1 #16 Dandy 2013-12-11 13:07
Posso collegare un magnetotermico differenziale se dal contatore generale mi arrivano due fasi invece che una fase ed un neutro? funzionerebbe comunque in caso di bisogno?
Citazione