loading

Fioriere in legno: quale scegliere al miglior prezzo

Le fioriere in legno sono ideali per coltivare piante decorative e allestire piccoli orti domestici: guida alla scelta dei modelli più versatili e convenienti.
Le fioriere in legno sono ideali per coltivare piante decorative e allestire piccoli orti domestici: guida alla scelta dei modelli più versatili e convenienti.

Le fioriere in legno rappresentano una risorsa molto versatile per chi desidera coltivare piante ornamentali in completa autonomia, oppure allestire un orto sul balcone avendo a disposizione prodotti freschi in qualsiasi momento. Le fioriere sono una valida alternativa ai comuni vasi, soprattutto perché consentono di inserire al loro interno piante di dimensioni anche notevoli senza rischiare di danneggiare le radici. Perfette da sistemare in giardino e come complementi d’arredo all’interno di casa, possono essere spostate e ricollocate facilmente a seconda delle necessità. All’esterno, ad esempio, questo tipo di contenitori si rivelano molto utili per delimitare un confine o per riempire un angolo spoglio. Se realizzati in legno, in particolare, si caratterizzano per un design naturale che si adatta a qualsiasi ambiente assicurando una elevata durata nel tempo. Rispetto alle strutture in plastica o terracotta, inoltre, sono più resistenti e possono essere reperite sul mercato a un prezzo accessibile.

I vantaggi di una fioriera in legno

Fioriera in legno_1

I vantaggi che derivano dall’acquisto delle fioriere in legno sono numerosi, soprattutto tenendo conto delle qualità vantate da questo materiale totalmente naturale. La possibilità di scegliere tra diversi tipi di legno, ad esempio, rappresenta certamente un valore aggiunto in fase di acquisto e consente di accedere a una vasta gamma di prodotti reperibili al miglior prezzo possibile. La disponibilità di modelli, di forme e dimensioni differenti è molto vasta, tale da andare incontro alle esigenze più disparate e alle singole preferenze anche in termini estetici. Il legno, nello specifico:

  • è dotato di una elevata capacità traspirante che favorisce la circolazione dell’aria all’interno della struttura, evitando in questo modo che eventuali sostanze nocive possano danneggiare le piante compromettendone la salute;
  • è anche un ottimo isolante termico che aiuta a mantenere all’interno il giusto livello di umidità, riparando le radici dagli sbalzi termini;
  • da un lato evita che la temperatura interna superi i livelli di guardia, mentre dall’altro lato ripara dal freddo e dal gelo invernale in modo efficace.

Riassumendo, all’interno delle fioriere in legno si ricrea un microclima ideale per favorire lo sviluppo delle specie vegetali invasate, in termini di ricambio d’aria, percentuale di umidità e temperatura. Per favorire questo ambiente salutare, tuttavia, è fondamentale monitorare spesso le condizioni del legno ed effettuare interventi di manutenzione specifici, soprattutto se la fioriera è collocata all’esterno.

Quale fioriera scegliere

Fioriera in legno_2

La migliore fioriera in legno è certamente quella che si allinea maggiormente alle esigenze e alle preferenze individuali, tuttavia è indispensabile ponderare la scelta valutando alcuni aspetti importanti prima di effettuare l’acquisto. Ogni fioriera, ad esempio, dovrebbe essere dotata di un apposito foro di scolo alla base, al fine di evitare ogni ristagno d’acqua sempre potenzialmente pericoloso per l’impianto radicale. All’interno, inoltre, deve essere presente un sottovaso che faciliti la raccolta dell’acqua in eccesso, che tende a depositarsi alla base in seguito alle annaffiature.

Anche la forma della fioriera riveste un ruolo importante: oltre alla classica struttura rettangolare più o meno profonda, in commercio è possibile reperire modelli rotondi, quadrati o arricchiti da grigliati e spalliere perfetti nel caso in cui si abbia la necessità di coltivare una pianta rampicante.

A guidare la scelta, in primis, deve essere la qualità di legno usato per la realizzazione della fioriera: in commercio è possibile reperire fioriere in legno di faggio, frassino, rovere, noce, ciliegio e acero solo per fare alcuni esempi. Come vedremo qui di seguito, è importante considerare l’esatta collocazione della fioriera valutando la resistenza del materiale. In generale, il legno per le fioriere viene rivestito con uno strato di impregnante che aiuta a renderlo impermeabile, migliorando anche la difesa contro le intemperie e l’attacco di insetti o altri organismi pericolosi per le piante.

Fioriera per interni

Non essendo esposte all’esterno, le fioriere per interni possono essere caratterizzate da tipologie di legno più raffinate e delicate, come il noce. Se la destinazione della fioriera è un ambiente chiuso, quindi, è possibile orientare la scelta tenendo conto di considerazioni di natura estetica, senza mai trascurare la necessità di creare una struttura consona al benessere delle piante.

Fioriera per esterni

Per gli ambienti esterni, invece, è preferibile optare per una fioriera realizzata utilizzando una tipologia di legno molto resistente. Appartengono a questo gruppo il legno di pino, cedro, faggio o abete, ideali per garantire la massima tolleranza anche in caso di condizioni metereologiche avverse, come la pioggia, il vento e la calura estiva.

Fioriere in legno al miglior prezzo

Vediamo ora alcune fioriere in legno reperibili sul mercato che abbiamo ritenuto opportuno segnalare.

Outsunny fioriera in legno da esterno rialzata con traliccio

Outsunny fioriera in legno da esterno rialzata con traliccio

La fioriera in legno Outsunny permette di coltivare facilmente anche le piante rampicanti. È dotata di contenitore rialzato e di un traliccio verticale, pensato per favorire lo sviluppo delle specie che hanno un portamento direzionato verso il basso. Il vaso rialzato, inoltre, consente di curare le piante senza piegarsi e senza fare sforzi. È una struttura stabile dotata di piedini di appoggio larghi e resistenti che permettono di sistemarla facilmente su qualsiasi superficie, in giardino o in balcone. Per quanto riguarda le caratteristiche specifiche della fioriera, è realizzata in legno di abete color caffè e misura 68 x 30 x 85.5 cm, mentre le dimensioni interne del vaso sono 56 x 19.5 x 15 cm. Lo spazio che intercorre tra il fondo del vaso e il suolo è di 69 cm.

Vantaggi: uno vantaggi di questa fioriera è la particolare struttura rialzata che permette di prendersi cura delle piante senza chinarsi, evitando di sforzare la schiena soprattutto in presenza di problematiche di salute specifiche.

Svantaggi: la capienza di questa fioriera non permette di coltivare piante di grandi dimensioni, anche se le dimensioni facilitano la collocazione e l’eventuale spostamento.

Prezzo Amazon:  

Relaxdays fioriera in legno rialzata

Relaxdays fioriera in legno rialzata

La fioriera in legno Relaxdays è ideale per coltivare diversi tipi di piante in balcone o in terrazzo. È un modello rialzato, composto da un ripiano inferiore utile per poggiare oggetti e utensili da giardinaggio e da un contenitore superiore. È molto versatile e comoda, realizzata in legno d’abete di colore marrone scuro. Le dimensioni complessive sono 80 x 88 x 43,5 cm, mentre quelle interne del contenitore sono 19 x 82,5 x 38 cm. Ha una portata di carico pari a 80 kg.

Vantaggi: le dimensioni, la forma e la struttura rialzata consentono di utilizzare la fioriera per la coltivazione delle erbe aromatiche e delle spezie.

Svantaggi: non si adatta alla coltivazione di piante dotate di un impianto radicale molto sviluppato o caratterizzate da un portamento rampicante.

Prezzo Amazon: 84,90  euro 

Festnight fioriera rettangolare in legno di pino

Festnight fioriera rettangolare in legno di pino

La fioriera Festnight è realizzata in legno di pino impregnato, in modo da renderla durevole e molto resistente anche se collocata all’esterno. Capiente e robusta, può essere utilizzata per diversi tipi di coltivazioni grazie soprattutto alla sua profondità, che permette un sano sviluppo delle radici. Le dimensioni complessive sono 100 x 50 x 40 cm, mentre quelle interne sono 94 x 44 x 35 cm.

Vantaggi: uno dei punti di forza della fioriera è la versatilità, infatti la struttura rettangolare e lineare la rende adattabile a qualsiasi ambiente. Il legno è di elevata qualità e garantisce una resistenza ottimale.

Svantaggi: il legno è un materiale naturale e può presentare piccole imperfezioni.

Prezzo Amazon: 108,99  euro 

Gaspo Hofgarten fioriera in legno con spalliera

Gaspo Hofgarten fioriera in legno con spalliera

La fioriera Gaspo Hofgarten, realizzata con legno massello di pino, presenta una struttura composta da una base rettangolare e da una spalliera adatta per la coltivazione delle piante rampicanti. Solida e resistente alle intemperie, si caratterizza per un design particolare che permette di coltivare le piante su entrambi i lati, garantendo un ampio spazio di crescita. Le dimensioni complessive della base della fioriera sono 122 x 55 x 47 cm.

Vantaggi: uno dei punti a favore della fioriera riguarda la possibilità di montare la spalliera in posizione centrale o laterale, utilizzandola anche come barriera di separazione molto decorativa. Il sistema di montaggio, inoltre, è rapido e intuitivo.

Svantaggi: è necessario utilizzare un prodotto impermeabilizzante per garantire il massimo isolamento della fioriera.

Prezzo Amazon: 44,99  euro 

Manutenzione di fioriere in legno

Per garantire sia la salute delle piante sia la massima durata nel tempo delle fioriere, è fondamentale dedicarsi agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Non bisognerebbe mai trascurare, ad esempio, le periodiche attività di pulizia dei contenitori e il trattamento del legno con appositi prodotti impregnanti, in modo da creare isolamento e impermeabilizzazione. In questo modo è possibile tenere sotto controllo l’eventuale presenza di muffe o danni causate dalle tarme, correndo ai ripari in modo tempestivo. Le fioriere collocate all’esterno, inoltre, subiscono inevitabilmente i danni causati dagli agenti atmosferici e dall’inquinamento ambientale. A cadenza regolare, infatti, è consigliabile spazzolare la superficie esterna utilizzando una spazzola non troppo aggressiva e una soluzione composta da acqua e sapone neutro.

Conclusioni

La scelta della fioriera in legno da acquistare non deve prescindere dall’attenta osservazione di alcuni aspetti importanti, primo tra tutti la varietà di legno usato per realizzarla. Il giudizio di natura estetica non deve precedere altri tipi di valutazione, inerenti alla collocazione della fioriera e alla necessità di proteggere le piante da tutto ciò che può rappresentare un pericolo per la loro salute.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-03-11 13:48:14
Link copiato negli appunti