loading

Scegliere una pompa per l'acqua del pozzo o serbatoio

Per poter scegliere una pompa centrifuga per il pozzo bisogna prima conoscere e saper calcolare due grandezze fondamentali: prevalenza e portata.
Per poter scegliere una pompa centrifuga per il pozzo bisogna prima conoscere e saper calcolare due grandezze fondamentali: prevalenza e portata.

In questa guida vedremo come scegliere una pompa per il pozzo o per il serbatoio, tenendo in considerazione la prevalenza e a la portata, grandezze fondamentali per equilibrare un impianto di pompaggio acqua.

In questo articolo ci occuperemo delle pompe centrifughe che sfruttano appunto il fenomeno della forza centrifuga, mettendo in movimento l’acqua e costringendola ad un percorso forzato per mezzo di una o più giranti. Questa spinta o meglio dire accelerazione che l’acqua subisce dalle giranti sulle pareti della pompa genera il sollevamento dell’acqua stessa.

Le pompe centrifughe si distinguono in pompe sommerse e di superficie.
Le pompe sommerse si utilizzano nei pozzi e funzionano esclusivamente ad immersione, ossia tutto il corpo della pompa deve essere immerso nell’acqua.
Le pompe di superficie si usano fuori dal bacino dell’acqua e per il corretto funzionamento devono essere posizionate al disotto del pelo dell’acqua contenuta nei serbatoi o dipendentemente dalle caratteristiche costruttive, pochi metri al disopra del pelo dell’acqua.

Caratteristiche di riferimento per la scelta di una pompa centrifuga, prevalenza e portata.

Cerchiamo di comprendere bene queste due grandezze e di farle nostre. Cominciamo col dire che la prevalenza e la portata sono due grandezze legate tra loro ed inversamente proporzionali. Ossia al crescere della prevalenza diminuisce la portata. Ogni pompa ha quindi una sua tabella o curva caratteristica definita H-Q che mette in relazione queste due grandezze. La prevalenza si misura in metri mentre la portata si misura in litri al minuto (oppure in metri cubi l’ora).
Di seguito un esempio di grafico H Q

grafico H Q portata prevalenza di una pompa

Immaginiamo di utilizzare una pompa avente questa caratteristica H Q, montata alla base di una tubazione verticale alta 85 metri. Una volta azionata la pompa, quanta acqua uscirà alla sommità del tubo? Osservando il grafico sappiamo che l’acqua arriverà al limite della nostra tubazione, ma non avrà più energia per uscire, quindi zero litri.
Tagliando la tubazione ad un altezza di 55 metri, il grafico ci dice che la pompa erogherà circa 25 litri al minuto.

CONTINUA>>

Compresa l’importanza e l’utilizzo del grafico che mette in relazione la portata con la prevalenza, passiamo ad un esempio pratico per la scelta della pompa per una casa che in molti riconosceranno. In questo caso l’acqua nel pozzo si trova ad una profondità media di 30 metri, altezza da sommare a quella della casa di circa 7 metri per un totale di 37 metri. Chiaramente come spiegato nel precedente grafico, non possiamo accontentarci di una pompa con prevalenza massima di 37 metri, per questo alle nostre due misure reali, pozzo e casa, aggiungeremo 40 metri che serviranno a far lavorare ad una giusta pressione sia le utenze più alte, sia gli strumenti aggiuntivi di comando e controllo pressione come autoclave o press control.

scelta pompa pozzo per casa simpson

Abbiamo a questo punto calcolato se pur in modo approssimato la prevalenza.
Calcoliamo ora la portata.
Molti produttori di pompe mettono a disposizione informazioni tecniche interessanti per una conoscenza più approfondita dell’argomento. Per non annoiare chi vuole solo un informazione diretta e mirata, semplificheremo il calcolo della portata che conterrà certamente un margine di errore ma rientrante nella pratica normalità.
Preoccupiamoci innanzi tutto di soddisfare il fabbisogno d’acqua nelle zone critiche ossia i piani alti. Solitamente si considera una quantità d’acqua per utenza che varia tra i 10 ed i 14 litri minuto. Supponendo di avere 2 bagni ed una cucina che utilizzano allo stesso momento l’acqua. Quindi 10 litri/minuto cucina e 14 litri/minuto i bagni per un totale di 38 litri/minuto.

Abbiamo a questo punto una panoramica completa per la scelta della pompa. Ci servirà una pompa con prevalenza massima di circa 77 metri capace di erogare circa 38 litri/minuto ad un’altezza di circa 37 metri.
Basterà consultare i grafici (o le tabelle) H Q delle pompe in cui i nostri valori ricadano all’interno e il più vicino possibili alla curva caratteristica.

Note
Qualcuno potrebbe sollevare il dubbio sulla mancanza di un calcolo sul fabbisogno d’acqua per il giardino. Come visto abbiamo scelto e dimensionato la pompa per il fabbisogno delle utenze in casa, adatteremo quindi l’impianto d’irrigazione giardino in base alla disponibilità residua, suddividendo l’irrigazione in settori e se possibile utilizzandolo di notte o al mattino presto evitando le ore di massima richiesta d’acqua in casa, altrimenti aggiungere al calcolo della portata ulteriori 14 litri/minuto ogni 100 metri quadri giardino.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2018-11-19 14:30:19
Link copiato negli appunti