loading

Riparazione di sedie in legno

Stanco di dover spendere soldi nel ricomprare le sedie in legno? Scopri come si rompono e quali attrezzi utilizzare per poterle riparare.
Stanco di dover spendere soldi nel ricomprare le sedie in legno? Scopri come si rompono e quali attrezzi utilizzare per poterle riparare.

Le sedie in legno delle nostre case con il trascorrere del tempo possono scollarsi e allentarsi pericolosamente. Con questo sistema estremamente semplice ed economico è possibile riportarle in assetto e all’originale robustezza.

Prima di entrare nella parte riguardante la riparazione, spendiamo qualche parola sul perché le sedie in legno si scollano e si allentano nelle giunture.

La principale causa di questo problema è l’errato utilizzo delle sedie. I giovani specialmente tendono a forzare la parte posteriore divertendosi nel restare in equilibrio sulle due zampe. In queste condizioni si instaura un sistema di leve e le forze che agiscono in prossimità degli incastri e giunture tendono a comprimere le superfici a contatto, allargando l’incastro femmina e riducendo l’incastro maschio. Nei legni teneri il fenomeno è ancora più evidente e la sedia può allentarsi nel tempo anche con il regolare uso.

riparare sedieLa riparazione.
La riparazione consiste nel porre due tiranti a croce sotto la seduta. Si comincia realizzando i fori sulle zampe con un trapano avvitatore. Ogni foro deve puntare il centro della zampa opposta come se fosse il proseguimento del foro stesso. A sostegno di questa fase di lavorazione non ci sono molti strumenti o sistemi, è quindi necessaria la massima attenzione e mano ferma. Una volta realizzati i quattro fori traguardare l’allineamento e nel caso eseguire i piccoli aggiustamenti necessari.

fori su sedie legno

Inserire le cavicchie e su due di uno stesso lato, avvitare rispettivamente due dadi fino ad arrivare in fondo alla filettatura della cavicchia. Stringere con forza i due dadi in maniera contrapposta.

sedia e cavicchiasedia e cavichhia con dadi
CONTINUA>>

Prima di tagliare a misura la barra filettata, assicurarsi che gli incastri della sedia siano tutti inseriti e a battuta. Avvitare interamente la barra filettata sulla cavicchia priva di dadi, per mezzo del dado a manicotto e tagliarla a non più di un centimetro di distanza dalla cavicchia opposta.

barra filettata su cavicchia

Avvitare il dado manicotto sulla barra filettata quanto basta per assicurare una buona tenuta. In foto come riferimento è stato usato un giro di nastro. tirante sedie legnoAvvitare a mano anche la cavicchia ed iniziare il tiraggio con la chiave non prima di avere eseguito la stessa lavorazione sulle restanti due zampe. Il tiraggio si esegue tenendo fermo il dado manicotto e avvitando la cavicchia su di esso facendo forza sul dado più esterno. Attenzione al tiraggio che oltre ad essere pari per non mandare fuori squadratura la struttura della sedia deve essere sufficiente ad eliminare i giochi degli incastri.

tirante sedieL’utilizzo dei due dadi contrapposti montati sulle cavicchie può anche essere omesso. In questo caso il tiraggio finale va eseguito con una pinza a pappagallo che stringe afferrando il collo della cavicchia. Attenzione a non pinzare sopra la filettatura.

Note: I tiranti possono essere disposti a croce soltanto sulle sedie che hanno almeno un piolo su tutti e quattro i lati.
I fori che ospitano le cavicchie deputate ad avvitarsi sul dado manicotto devono essere leggermente più larghi da un lato, in modo da permettere all’interno testa della cavicchia di girare liberamente.

riparazione con tiranti di sedie legno
Il lavoro ultimato.
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2011-05-28 12:03:29
Link copiato negli appunti