Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

scaldabagno elettricoLo scaldabagno o scalda acqua come dir si voglia, ha un rendimento inferiore rispetto ad una moderna caldaia a gas per produzione d’acqua calda sanitaria. In molte applicazioni è affiancato alla caldaia a gas come componente di riserva in caso di guasto.

Nonostante il basso rendimento, nelle case poco frequentate, come ad esempio una seconda casa abitata per pochi giorni l’anno, paradossalmente costituisce un’alternativa alla caldaia a gas.

La semplicità del sistema, il basso costo e una manutenzione quasi inesistente ne fanno i suoi punti di forza che possono però essere vanificati e non più giustificabili con un errata regolazione della temperatura e del tempo di lavoro.
regolazione della temperatura scaldabagnoRegolazione primaria della temperatura.
La regolazione della temperatura avviene per mezzo del termostato. Esso presenta una piccola rotella da ruotare manualmente o con un giravite.
In molti casi per poter accedere alla regolazione del termostato è necessario rimuovere una borchia di plastica.

La seguente procedura presuppone lo scaldabagno spento da tempo e quindi contenente acqua fredda.
Ruotare totalmente il termostato verso il segno - (meno), porre l’interruttore su on (acceso), ruotare molto lentamente il termostato verso il segno + (più) fino all’accensione della spia luminosa dello scaldabagno. Ruotare ancora di 15° rispetto al punto d’accensione e attendere lo spegnimento della spia luminosa che indica il raggiungimento della temperatura.

Regolazione fine della temperatura.
Raggiunta la temperatura impostata, (spia luminosa spenta) è necessario verificare il calore dell’acqua. Aprire il rubinetto dell’acqua calda e farla scorrere abbondantemente ben oltre, dopo l’accensione della spia luminosa. La temperatura dovrà risultare sufficientemente gradevole. In caso è possibile affinare la regolazione della temperatura, aumentandola, ruotando di poco il termostato verso il segno + (più), o diminuendola con uno spostamento del termostato nella direzione del segno – (meno). Dopo questo ultimo aggiustamento, dovrà essere ripetuta l’operazione di verifica.

Commenti  

0 #25 Aggiustatutto.it 2020-10-07 19:21
Citazione Enrico F.:
Buongiorno, nell’appartamento in cui mi sono trasferito è presente un scaldacqua elettrico Ariston PRO1 R 100 V-3 EU. Sullo scaldacqua è apposta un’etichetta che fa riferimento a un’impostazione di fabbrica ma l’etichetta è stata spostata dalla sua posizione originale. Esiste una posizione del termostato energicamente più efficiente di altre? Grazie.

ciao enrico, i consigli e ciò che è possibile fare è stato scritto nell'articolo
Citazione
0 #24 Enrico F. 2020-08-25 00:32
Buongiorno, nell’appartamento in cui mi sono trasferito è presente un scaldacqua elettrico Ariston PRO1 R 100 V-3 EU. Sullo scaldacqua è apposta un’etichetta che fa riferimento a un’impostazione di fabbrica ma l’etichetta è stata spostata dalla sua posizione originale. Esiste una posizione del termostato energicamente più efficiente di altre? Grazie.
Citazione
-1 #23 Aggiustatutto.it 2020-03-28 00:56
Citazione Giovane:
Buonasera

Ho uno Scaldacqua Elettrico 80l (Baxi V280 - Extra +).
Vorrei sapere, per quanto riguarda il consumo di energia, se è consigliabile accenderlo solo quando lo si utilizza (in media 3 ore prima dell'uso per tenerlo caldo), o lasciarlo sempre acceso e il termostato funzionante, facendo il suo lavoro.
Siamo una famiglia di 3 persone.
cosa consumerebbe meno energia?

Grazie

ciao, se per un solo utilizzo giornaliero, questa soluzione può essere utile.
Citazione
+1 #22 Giovane 2020-03-15 23:19
Buonasera

Ho uno Scaldacqua Elettrico 80l (Baxi V280 - Extra +).
Vorrei sapere, per quanto riguarda il consumo di energia, se è consigliabile accenderlo solo quando lo si utilizza (in media 3 ore prima dell'uso per tenerlo caldo), o lasciarlo sempre acceso e il termostato funzionante, facendo il suo lavoro.
Siamo una famiglia di 3 persone.
cosa consumerebbe meno energia?

Grazie
Citazione
-1 #21 Aggiustatutto.it 2016-09-06 14:54
Citazione Raffaele70:
Salve, vorrei sapere perchè, avendo uno scaldabagno di 80 litri (marca Perla), impiega circa 5 ore per raggiungere la temperatura massima. Tra l'altro durante tutto il ciclo di riscaldamento (quindi fin da quando l'acqua è totalmente fredda in poi) lo scaldabagno stacca e attacca in continuazione a distanza di due o tre minuti. E' un difetto? Il tempo enorme di riscaldamento può esser dovuto ad una serpentina poco potente o piccola? Se ne può montare una più idonea? Grazie saluti Raffaele

ciao Raffaele, come detto anche in precedenti risposte ai commenti, certamente devi eseguire lo svuotamento e la pulizia http://www.aggiustatutto.it/idraulica/faidate-idraulico/302-svuotamento-e-pulizia-dello-scaldabagno.html Purtroppo l'accumulo di calcaree sulla resistenza porta a questo inconveniente.
Citazione
+1 #20 Raffaele70 2016-05-08 14:00
Salve, vorrei sapere perchè, avendo uno scaldabagno di 80 litri (marca Perla), impiega circa 5 ore per raggiungere la temperatura massima. Tra l'altro durante tutto il ciclo di riscaldamento (quindi fin da quando l'acqua è totalmente fredda in poi) lo scaldabagno stacca e attacca in continuazione a distanza di due o tre minuti. E' un difetto? Il tempo enorme di riscaldamento può esser dovuto ad una serpentina poco potente o piccola? Se ne può montare una più idonea? Grazie saluti Raffaele
Citazione
0 #19 Aggiustatutto.it 2016-03-17 21:57
Citazione Vincenzo54:
Salve,vorrei sapere come mai pur avendo posizionato il termostato al massimo della temperatura, il termometro si ferma appena a meta' della scala graduata. lo scaldabagno è un Baxi 80 litri acquistato un mese fa presso Leroy Marlene di Mesagne (BR)

Ciao Vincenzo, il valore segnato del termometro è puramente indicativo. Lasca stare il termometro ed esegui la regolazione come descritto nella guida.
Citazione
0 #18 Vincenzo54 2016-01-25 07:47
Salve,vorrei sapere come mai pur avendo posizionato il termostato al massimo della temperatura, il termometro si ferma appena a meta' della scala graduata. lo scaldabagno è un Baxi 80 litri acquistato un mese fa presso Leroy Marlene di Mesagne (BR)
Citazione
-2 #17 Aggiustatutto.it 2015-09-24 01:25
Citazione Paola7:
Salve, io ho uno scaldabagno da 50 litri. Normalmente lo teniamo acceso soltanto di notte per avere acqua calda al mattino. Questo comporta il fatto che in giornata dobbiamo accenderlo più volte e l'acqua non basta mai per 2 docce consecutive (in casa siamo solo 3).
Come si potrebbe regolare l'accensione per un uso più confortevole ed economico?
Ho visto che in superficie manca qualsiasi tasto o manopola per regolarlo, tanto che lo accendiamo da un bottone esterno affisso al muro.

ciao Paola, come descritto nell'articolo potresti comandarlo con un orologio (timer) per accenderlo prima del solito utilizzo. Se l'acqua non è sufficiente regola un poco più alta la temperatura. All'interno della borchia di plastica protettiva dovresti trovare il termostato.
Citazione
0 #16 Paola7 2015-09-13 15:06
Salve, io ho uno scaldabagno da 50 litri. Normalmente lo teniamo acceso soltanto di notte per avere acqua calda al mattino. Questo comporta il fatto che in giornata dobbiamo accenderlo più volte e l'acqua non basta mai per 2 docce consecutive (in casa siamo solo 3).
Come si potrebbe regolare l'accensione per un uso più confortevole ed economico?
Ho visto che in superficie manca qualsiasi tasto o manopola per regolarlo, tanto che lo accendiamo da un bottone esterno affisso al muro.
Citazione