loading

Giardino roccioso: fai da te o progettazione professionale

Guida alla realizzazione fai da te di un giardino roccioso, indicazioni, suggerimenti e consigli per realizzarne uno in casa tua
Guida alla realizzazione fai da te di un giardino roccioso, indicazioni, suggerimenti e consigli per realizzarne uno in casa tua

Un giardino roccioso è uno spazio verde che evoca uno scenario ispirato ai paesaggi montani. Questo si distingue per le particolari caratteristiche legate ai materiali e alle piante che di solito rimandano ad un’ambientazione montana, esotica, giapponese, desertica o quella che l’ispirazione suggerisce.

giardino roccioso

Progettare qualcosa significa scegliere con cura gli elementi che compongono l’idea e che vogliamo inserire all’interno del progetto. Recandovi in un Garden Center avrete la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di piante, pietre e terreni; è necessario dunque seguire qualche consiglio per realizzare un pesaggio specifico naturale,quanto più realistico possibile .

Vediamo insieme quali sono i passi fondamentali per progettare un giardino roccioso facendo le scelte giuste e per ricreare un ambiente quanto più naturale e suggestivo possibile.

Cos’è un giardino roccioso 

realizzare un giardino roccioso

Quando decidiamo di realizzare un giardino roccioso, facciamo riferiferimento ad uno spazio suggestivo nel quale vogliamo inserire piante e fiori di cui vogliamo prenderci cura. Attingendo dai nostri gusti personali cerchiamo di scegliere gli elementi che più ci piacciono e che evocano una sensazione di benessere ispirata dalla natura e dalla volontà di creare uno spazio personale.

Per progettare un giardino roccioso e realizzarlo con successo è consigliabile iniziare col delineare l’aspetto che dovrà avere, mettendo insieme le vostre idee con gli elementi caratteristici di esso. E’ indispensabile un’impegno ed una certa dimestichezza con le principali tecniche del giardinaggio, ma con un po di patienza e qualche consiglio, anche i meno esperti possono riuscire a realizzare un particolare spazio verde che includa terra, pietre e piante tipiche del giardino roccioso.

Come realizzare un Giardino roccioso

Possiamo dire che il giardino roccioso è dunque una tipologia di giardino facilmente realizzabile, non richiede eccessiva manodopera e i materiali sono semplici da reperire e non hanno un costo eccessivo.

E’ bene avere le idee chiare sin dall’inizio e definire un progetto che includa gli elementi necessari che fanno riferimento a forme e materiali tipici dell’ambiente roccioso.

Gli elementi necessari

Ecco qualche consiglio per ricreare uno spazio particolare ispirato all habitat naturale della montagna.

elementi giardino roccioso

Le caratteristiche fondamentali appartenenti al paesaggio montano vanno dalla scelta delle piante alla scelta di diversi fattori che riguardano più da vicino le tecniche di giardinaggio a partire da:

  • Il periodo dell’anno più consigliabile per iniziare i lavori,
  • le tecniche di preparazione del terreno,
  • la scelta degli elementi quali, piante e rocce da inserire nel progetto del nostro giardino roccioso fai da te.

Il Periodo

Solitamente in primavera ci si gioca buona parte del lavoro di tutto l’anno solare, Marzo,Aprile e Maggio sono i mesi più indicati e nei quali farete meno fatica a procurarvi le piante necessarie per realizzare il vostro giardino roccioso.

Che periodo dell’anno preferire

Certo, per iniziare con la realizzazione del progetto, è opportuno identificare un periodo dell’anno in cui le condizioni climatiche siano favorevoli a lavori come quello del giardinaggio.

periodo giardino roccioso

Tenete conto che nell’individuazione del periodo dell’anno più adatto a coltivare le vostre piante per giardino roccioso, l’esposizione diretta alla luce del sole è fondamentale. L’orientamento più adatto è sud/sud-ovest; evitando i luogli ombreggiati dalla presenza di piante o alberi di grandi dimensioni, otterrete un’esposizione solare migliore per dar vita al vostro giardino, consentendo alle piante di crescere più velocemente e senza obbligarvi a manutenzioni troppo faticose.

Preparazione e Terreno

Una volta individuata la zona o l’angolo in cui andrete a realizzare il vostro progetto di giardino, potrete iniziare i lavori. Per quanto riguarda il terreno, dobbiamo tenere presente che le piante da interrare saranno quelle tipiche dell’ambiente montano, sarà fondamentale un buon terriccio per far crescere in salute le vostre piante.

Ecco qualche consiglio su come preparare il terreno per le vostre piante per giardino roccioso.

Comincerete con il creare dei dislivelli, che rimandano appunto al paesaggio montano da ricreare; potreste creare montagnole, argini di varia lunghezza che fungono da zona di contenimento delle vostre piante.

Sarebbe ideale posizionare le piante in prossimità di una siepe o un muro che le difenda dalle intemperie.Se avete la fortuna di sfruttare un piccolo pendio naturale o un muretto, considerate la possibilità di integrare questi elementi, così da tornarvi utili per realizzare piccole terrazzature.

preparazione giardino roccioso

Il terriccio svolge una funzione fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle specie arbooree che avete scelto per realizzare il vostro giardino roccioso.Occorrerà rendere acido il terreno per renderlo più adatto ai diversi tipi di piante da interrare, l’ideale sarebbe realizzare uno strato riempito con un fondo di ghiaia mista a terra, i detriti e le rocce impediranno scivolamenti, rendendo il terreno più stabile.

Nella distibuzione delle piante, la regola generale per conferire stabilità al progetto del giardino, prevede che vengano disposte le piante in manietra alternata:piante grandi vicine a pietre grandi e piante piccole vicino a pietre piccole.

Utilizzare ciottoli e lastre contribuirà a sistemare strategicamente gli elementi del vostro giardino roccioso ed evitare cedimenti. Fate attenzione a ponderare l’utilizzo di pietre e rocce a seconda delle piante che avete scelto dello spazio che avete a disposizione.

Rocce e pietre

design giardino roccioso

E’ indispensabile pianificare attentamente ogni dettaglio per raggiungere un buon risultato. Qualche accorgimento su come utilizzare pietre, muretti, granulati e monoliti, potrebbe aiutavi a conferire un aspetto più naturale e realistico al vostro giardino roccioso.

Per dare un aspetto quanto più naturale possibile è consigliabile disporre le pietre secondo una logica precisa.Per evitare un aspetto artefatto, sono da evitare le pietre tondeggianti e prediligere le pietre squadrate, inoltre sono sconsigliabili le rocce troppo porose poiché sono facilmente disgregabili a causa degli agenti atmosferici quali vento ed acqua.

Partire dalla disposizione dei sassi più grossi, vi consentirà di evitare scivolamenti e franamenti da parte del vostro terreno; per i terreni morbidi e friabili è ideale creare muretti fatti di pietre e rocce così da contenere i dilatamenti provocati dalla pioggia.

Quella di realizzare un muretto, può essere considerata un prima regola fondamentale per reaizzare un giardino roccioso fai da te, infatti, la funzione contenitiva viene raggiunta posizionando le pietre grandi sui fronti di ogni pendenza, le pietre di dimensioni leggermente inferiori, invece ,devono essere poste in maniera allineata e continua così da delimitare i livelli.

Quando andrete a posizionare le vostre pietre, ricordatevi di interrarle parzialmente nel terreno, inclinando le rocce leggermente verso la terrazza che avrete creato, riuscirete a rendere stabile il muretto e a evitare spostamenti. Non dimenticate di lasciare anche degli spazi di terreno liberi, in caso vogliate aggiunere altre piante al vostro giardino.

Se avete intenzione di utilizzare la ghiaia vi consigliamo di utilizzare uno stabilizzatore a rete, che una volta posato e ricoperto non ne permette la dispersione e il movimento laterale.

Stabilizzatore di Ghiaia

Piante per giardino roccioso: quali scegliere

Tra le piante da inserire nel vostro giardino roccioso, si coltivano bene arbusti, tappezzanti e sempreverdi, le piante grasse. Alcune aromatiche non necessitano di garndi spazi, ne di grandi accortezze e resistono ai cambiamneti climatici più di ogni altra specie.

L’habitat montano include numerose piante ed essenze, alcune più seplici da inserire all’interno del vostro giardino, altre meno, l’importante è sceglierle con cura durante la fase di progettazione iniziale. Dovrete aver deciso quali specie saranno più adatte e di che tipo di cure avranno bisogno.

habitat giardino roccioso

Nel giardino roccioso, vi trovano posto piante annuali, perenni, biennali, piante fiorite o sempreverdi che con un po di pazienza daranno un aspetto favoloso al vostro giardino!

Come sapete nelle vallate montanee sono molte le specie spontanee che crescono quindi senza particolari procedure preparatorie; alcuni esempi tra le specie spontanee più adatte al giardino roccioso, sono: l’erica, utilizzata prevalentemente per tappezzare terrazzi anche nei mesi invernali; la digital; l’alisso, una pianta cespugliosa sempreverde utilizzata proprio per decorare le zone rocciose del giardino; e la pervinca, molto particolare e molto resistente al freddo, questa infatti cresce in luoghi freschi a ridosso dei boschi.

habitat giardino roccioso

Per le piante tappezzanti, le varietà proposte come l’acetosella, daranno un aria più allegra e sofisticata al vostro giardino, questa infatti è una piccola pianta che cresce anch’essa in modo spontaneo negli ambienti submontani, è molto caratteristica per la presenza di fiori bianchi o di colore rosa tenue; hanno bisogno di essere posizionate in spazi liberi o a ridosso di bordi rocciosi.

Erica Verticillata

Erica Verticillata

L’ è una specie bella, robusta e in forte crescita con un’altezza media tra 1,5 e 2 m, produce bellissimi fiori tubolari rosa disposti in vortici ordinati organizzati in gruppi distinti lungo gli steli principali e vicino alle punte di rami robusti. Il picco di fioritura va da gennaio a marzo, ma produce alcuni fiori in modo intermittente durante tutto l’anno.

Acetosella gialla

Acetosella

è una pianta erbacea rizomatosa alta circa 20 cm, che presenta foglie a forma di cuore che si aprono di giorno e si richiudono di notte. I piccoli fiori sbocciano tra marzo e aprile e possono essere di vari colori come il giallo bianco, il rosso o il violetto chiaro. Prende questo nome dal fatto che le foglie sono commestibili e hanno un sapore simile all’aceto.

Va innaffiata in primavera e d’estate tutti i giorni, mentre nei mesi invernali non è richiesta alcuna irrigazione, la parte esterna si secca ma i rizomi sotterranei entrano in riposo vegetativo pronti per germogliare a primavera.

Dopo un attenta analisi degli elementi che compongono un giardino roccioso e qualche suggerimento su come realizzarlo. È una valida alternativa per chi dispone di terreno in dislivello o incoltivabile, infatti oltre ad essere decorativo ed ornamentale assolve una funzione di contenimento per i terreni in pendenza.

Sperando che questa semplice guida vi sia stata utile, vi auguriamo di trovare le piante e gli elementi necessari più adatti alla realizzazione del vostro piccolo spazio verde personale.

Se state pensando di realizzare un’oasi dedicata alla natura, creare un giardino roccioso è alla portata di tutti, specie per chi ama il fai da te!

 

 

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

2021-04-10 07:00:09
Link copiato negli appunti